Idee di viaggio per il Ponte di Ognissanti nelle Marche

State cercando idee e spunti per un bel viaggio nel lungo ponte di Ognissanti? Le Marche vi accoglieranno con tante esperienze da vivere e assaporare: mostre imperdibili, fiere del tartufo, itinerari alla scoperta di eremi ed abbazie, sagre d’autunno e la festa delle streghe più famosa d’Italia… Correte a leggere i nostri consigli… #destinazionemarche vi aspetta!

1. Riempirsi gli occhi di bellezza con grandi mostre imperdibili

Locandina della mostra di Lorenzo Lotto nelle Marche

Siete appassionati di arte? Se la risposta è si, non potete farvi assolutamente sfuggire la grande mostra dedicata a Lorenzo Lotto, uno dei più affascinanti artisti del Rinascimento, che a doppio binario conduce da Macerata dove fino al 10 febbraio si terrà l’esposizione “Lorenzo Lotto. Il richiamo delle Marche” ai meravigliosi luoghi lotteschi: Ancona, Cingoli, Jesi, Loreto, Mogliano, Monte San Giusto, Recanati e Urbino dove potrete ammirare le opere dell’artista create per il territorio. Un vero e proprio viaggio nella bellezza che siamo certi vi lascerà senza fiato e vi permetterà di conoscere il Maestro veneziano profondamente legato alle Marche.

Ma non finisce qui. Accanto a questa mostra vi aspettano altri importanti appuntamenti con l’arte assolutamete da non perdere

2. Una scorpacciata di tartufo ad Acqualagna, Sant’Angelo in Vado e Amandola

tartufo nero delle marche

Che ne dite di un goloso tour gastronomico alla scoperta delle fiere del tartufo nelle Marche? Potrete fare una bella scorpacciata di questo prelibato frutto della terra apprezzato in tutto il mondo all’appuntamento più atteso dell’anno, quello ad Acqualagna con la 53ª Fiera Nazionale del Tartufo Bianco il 28 ottobre, 1.2.3.4.10 e 11 novembre 2018. Durante la manifestazione potrete partecipare a degustazioni guidate a tema, cooking show con chef stellati, esibizioni, sfide tra vip in cucina, mostre, laboratori didattici e creativi per adulti e bambini, esperienze sensoriali, visive e olfattive insieme a momenti di grande passione nell’assaggio di un sapore unico, il più prezioso di questa terra!

Fra un piatto di tagliatelle e una frittata al tartufo concedetevi una passeggiata nella bella Riserva Naturale Statale Gola del Furlo, un territorio di grande bellezza naturalistica, archeologica e geologica che vale la pena visitare!  Da Acqualagna potrete spostarvi a Sant’Angelo in Vado, incantevole borgo medievale nella provincia di Pesaro e Urbino, che fino al 4 novembre ospita la 55esima edizione della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche.  

In ultimo ma non per importanza, vi consigliamo I Diamanti a Tavola di Amandola, dal 2 all’11 novembre, un’esposizione dedicata al Tartufo bianco pregiato ed ai prodotti tipici dei Monti Sibillini.  Lungo le vie del centro storico di Amandola e in Piazza Risorgimento troverete numerosi punti di ristoro e stand gastronomici dove degustare piatti e pietanze della tradizione culinaria amandolese e dei Monti Sibillini e con l’immancabile tartufo. La manifestazione sarà allietata da laboratori per bambini, concerti ed escursione guidate alla ricerca del tartufo a cura dell’Associazione ATAM.

3. Una passeggiata fra i faggi secolari di Canfaito

Faggi secolari in autunno a Canfaito

Canfaito – Foto di Giovanni Cherubini

C’è un luogo magico delle Marche, dove la natura regna sovrana. Si tratta di Canfaito, un ampio altopiano situato sulle pendici del Monte San Vicino, a circa 1000 metri di quota, all’interno della Riserva Naturale Regionale Monte San Vicino e Monte Canfaito. Qui potrete passeggiare immersi fra i faggi secolari e incontrare il faggio più antico delle Marche, inserito fra i 300 alberi monumentali d’Italia. Leggi il nostro articolo dedicato a Canfaito che emoziona ogni anno tantissimi viaggiatori. A pochissima distanza da qui potrete visitare Elcito, un borgo, oggi disabitato, arroccato su uno sperone roccioso. Passeggiate nei vicoletti di questo meraviglioso mucchietto di case e perdetevi nella storia che questo luogo racconta attraverso le foto delle persone che lo hanno abitato appese ai muri, contemplando la bellezza della natura intorno a voi.

4. Vivere la spiritualità nei monasteri e nelle abbazie delle Marche

Monastero di Fonte Avellana. Foto Turismo Marche

Monastero di Fonte Avellana. Foto Turismo Marche

Il silenzio delle montagne e delle colline marchigiane sono il luogo ideale per staccare la spina e immergervi nella bellezza dei luoghi di fede che costellano tutta la regione. Camaldolesi (Eremo di Fonte Avellana), Cistercensi (Abbazia di Santa Maria di Chiaravalle), Benedettini (Eremo di Santa Maria di Valdisasso a Valleremita) e poi francescani arricchirono il territorio di monasteri, abbazie, conventi, cattedrali ed eremi, molti dei quali tuttora visitabili e con attività di accoglienza.  Vi consigliamo due ottimi itinerari:

5. La Festa delle Streghe più famosa d’Italia è a Corinaldo

corinaldo

Sta arrivando la festa di Halloween, la più spaventosa dell’anno che attira ogni anno nelle Marche centinaia di migliaia di visitatori con la Festa delle Streghe più famosa d’Italia, quella di Corinaldo che si terrà dal 28 al 31 ottobre. Quattro serate di zombie, streghe, vampiri, musica e buon cibo in uno dei borghi tra i più belli d’Italia circondato da mura e torri antiche che si trasformerà in un parco divertimenti a cielo aperto. Da non perdere il rogo della strega e l’originale concorso che eleggerà la Miss Strega del terzo millennio. Mercoledì 31 ottobre non perdete la Halloween night a partire dalle ore 17.17,  in collaborazione con Radio Studio più che accenderà il borgo con spettacoli strepitosi, affascinanti artisti, tanta musica, le attrazioni ormai diventate cult come la Torre delle Trasformazioni, il Tunnel della Paura e ancora i mercatini, i punti ristoro, le taverne tipiche e Sorprese Pazzesche!

6. Gustare i sapori delle sagre d’autunno

olio di Cartoceto e mela rosa dei Monti Sibillini

L’autunno è una vera e propria delizia per il palato. Castagne, funghi, mela rosa dei  Monti Sibillini e olio sono solo alcuni dei deliziosi frutti e prodotti che potrete assaporare. Ecco una succulenta selezione di eventi per voi in programma questo weekend:

  • Cartoceto DOP il festival – 42 Mostra Mercato dell’olio e dell’oliva:  dal 4 all’11 novembre non perdete uno dei più importanti appuntamenti della stagione autunnale. Nel suggestivo scenario di Piazza Garibaldi si ritrovano produttori e venditori con le loro gustose olive fresche di raccolto, alcune subito messe in salamoia, o sotto sale o cotte; accanto ad esse c’è il principe della produzione nostrana, l’olio DOP Cartoceto. A questi prodotti olivicoli si aggiungono poi altre eccellenze gastronomiche locali come: il vino novello, i formaggi di fossa, il miele, i salumi. Agli stand dei produttori in Piazza Garibaldi si accompagnano poi numerose iniziative di carattere artistico-culturale: mostre d’arte e fotografiche, percorsi naturalistici, concorsi di pittura, convegni, premiazioni e numerosi concerti musicali, diversi dei quali ospitati nella splendida cornice del Teatro del Trionfo.
  • Sibillini in rosa a Montedinove (AP)  il 3 e il 4 novembre: la mela rosa dei Monti Sibillini è un frutto antico, coltivato da sempre su questi monti, tra i 450 e i 900 metri di altitudine, e conosciuto fin dai tempi degli antichi Romani. Potrai gustarne la prelibatezza negli stand, nei ristoranti ed agriturismi del piccolo borgo medievale in provincia di Ascoli Piceno.
  • “Saperi e Sapori della Mela Rosa” a Monte San Martino: il 3 e 4 novembre, è un evento teso alla salvaguardia e alla promozione della Mela Rosa Saporosa dei Monti Sibillini presidio Slow Food. Assolutamente da non perdere gli stands gastronomici, la visita ai meleti con navetta, la mostra pomologica, e non mancheranno anche iniziative collaterali: convegni e degustazioni.

7. Alla scoperta delle Marche con il Trekking Urbano

urbino

Conoscete il Trekking Urbano? Si tratta di un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città, attraverso itinerari adatti a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo. Mercoledì 31 ottobre si terrà la XV Giornata Nazionale del Trekking Urbano che vedrà impegnati 56 Comuni italiani nel far conoscere le loro bellezze storico/culturali sotto il profilo del sacro e del profano in onore del Giubileo. Ecco le passeggiate che potrete fare nei 5 capoluoghi delle Marche:

Info utili

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.