Idee di viaggio per il Ponte di Ognissanti nelle Marche

Stai cercando idee e spunti per un bel viaggio nel lungo ponte di Ognissanti? Sei nel posto giusto e le Marche ti aspettano per una vacanza o un breve weekend all’insegna della natura, del gusto, le città d’arte, senza dimenticare sei grandi mostre imperdibili. Sono tante le esperienze da vivere e assaporare: trekking, fiere del tartufo, itinerari alla scoperta di eremi ed abbazie, sagre d’autunno e la festa delle streghe più famosa d’Italia… Ce n’è davvero per tutti i gusti. Non ti resta che leggere i nostri consigli e fare la valigia… #destinazionemarche ti aspetta!

1. Riempieti gli occhi di bellezza con 6 grandi mostre imperdibili

mostre-giubileo

Sei un amante dell’arte? Nelle Marche troverai pane per i tuoi denti! Ben sei sono le grandi mostre visitabili in questo periodo ad Osimo, Loreto, Senigallia, Ancona e Urbino. Un itinerario culturale che ti porterà alla scoperta di meravigliose città ricche di storia. A Loreto, Osimo e Senigallia potrai ammirare le tre grandi esposizioni legate al Giubileo della Misericordia, visitabili con una riduzione che potete scaricare qui.

  • Ad Osimo, presso il Palazzo Campana (fino all’11 dicembre 2016) assolutamente da non perdere è la mostra Lotto, Artemisia, Guercino. Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi”: per la prima volta in Italia un’esposizione di 120 opere della collezione privata Cavallini-Sgarbi dal Cinquecento all’Ottocento.
  • A Loreto, presso il Museo-Antico Tesoro della Santa Casa, fino all’8 gennaio 2017 ti aspetta la mostra “La Maddalena tra peccato e penitenza”, sempre a firma dell’eclettico storico dell’arte Vittorio Sgarbi
  • A Senigallia, presso il Palazzo del Duca, dal 28 ottobre 2016 al 29 gennaio 2017 potrai riempirti gli occhi di bellezza con la mostra “Maria Mater Misericordiae:  un emozionante viaggio artistico alle radici del sacro, un affascinante racconto per immagini affidato ai più grandi artisti del Rinascimento italiano

Ma non finisce qui. Accanto alle Mostre  legate al Giubileo della Misericordia ti aspettano altri tre importanti appuntamenti con l’arte assolutamete da non perdere

2. Una scorpacciata di tartufo ad Acqualagna e Sant’Angelo in Vado

acqualagna-fiera-tartufo-20161

Che ne dici di un goloso tour gastronomico alla scoperta delle fiere del tartufo nelle Marche? Potrai fare una bella scorpacciata di questo prelibato frutto della terra apprezzato in tutto il mondo all’appuntamento più atteso dell’anno, quello ad Acqualagna con la 51ª Fiera Nazionale del Tartufo Bianco il 30-31 ottobre e 1-5-6-12-13 novembre 2016. Durante la manifestazione potrai partecipare a degustazioni guidate a tema, cooking show e assaggiare le migliori produzioni enologiche e birre artigianali provinciali e regionali. Fra un piatto di tagliatelle e una frittata al tartufo concediti una passeggiata nella bella Riserva Naturale Statale Gola del Furlo, un territorio di grande bellezza naturalistica, archeologica e geologica che vale la pena visitare!  Da Acqualagna potrai spostarti a Sant’Angelo in Vado, incantevole borgo medievale nella provincia di Pesaro e Urbino, che fino al 30 di ottobre ospita la 53esima edizione della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche.  

3. Stacca la spina e vieni alla scoperta delle Marche Rurali

spot-giannini

Approfitta del Ponte di Ognissanti per allontanarti dai ritmi della città e percorrere qualche passo verso le colline, verso la natura più verde e pura. Scoprirai che le Marche più vere si trovano qui: grotte, montagne, gole, borghi, boschi, una realtà rurale e contadina, fatta di gente semplice e genuina, della sua cultura, della sua storia e delle sue tradizioni. Nei parchi e nelle aree naturali potrai praticare escursionismo a piedi, a cavallo o in mountain bike. Passeggiando tra i vicoli stretti degli antichi borghi su selciati in pietra, tra mura e palazzi storici, sarai avvolto da un’atmosfera d’altri tempi.  Dai un’occhiata ai pacchetti vacanza delle Marche Rurali proposti sul sito del Turismo della regione Marche 

Se ti interessano itinerari nell’entroterra marchigiana leggi anche:

4. Vivi la spiritualità nei monasteri e nelle abbazie delle Marche

Monastero di Fonte Avellana. Foto Turismo Marche

Monastero di Fonte Avellana. Foto Turismo Marche

Il silenzio delle montagne e delle colline marchigiane sono il luogo ideale per staccare la spina e immergerti nella bellezza dei luoghi di fede che costellano tutta la regione. Camaldolesi (Eremo di Fonte Avellana), Cistercensi (Abbazia di Santa Maria di Chiaravalle), Benedettini (Eremo di Santa Maria di Valdisasso a Valleremita) e poi francescani arricchirono il territorio di monasteri, abbazie, conventi, cattedrali ed eremi, molti dei quali tuttora visitabili e con attività di accoglienza.  Ti consigliamo due ottimi itinerari:

5. La Festa delle Streghe più famosa d’Italia è a Corinaldo

corinaldo

Sta arrivando il weekend di Halloween, il più spaventoso dell’anno che attira ogni anno nelle Marche centinaia di migliaia di visitatori con la Festa delle Streghe più famosa d’Italia, quella di Corinaldo che si terrà dal 28 al 31 ottobre. Quattro serate di zombie, streghe, vampiri, musica e buon cibo in uno dei borghi tra i più belli d’Italia circondato da mura e torri antiche che per i piccini si trasformerà in un parco divertimenti a cielo aperto con il famigerato tunnel della paura, i luoghi paurosi e le pillole di scienza dal sapore horror. Da non perdere il rogo della strega e l’originale concorso che eleggerà la Miss Strega del terzo millennio. Appuntamento dunque alle 17.17 del 28 ottobre 2016!

6. Gusta i sapori delle sagre d’autunno 

Sapori d'autunno nelle Marche. Foto di Stefano Grilli e Alessia Castelletti

Sapori d’autunno nelle Marche. Foto di Stefano Grilli e Alessia Castelletti

L’autunno è una vera e propria delizia per il palato. Castagne, funghi, mela rosa dei  Monti Sibillini sono solo alcuni dei deliziosi frutti che potrai assaporare. Ecco una succulenta selezione di eventi per te:

  • La Sagra Mercato della Castagna a Montemonaco il 29 e 30 ottobre delizierà i visitatori con la sua 39^ edizione piena di stands gastronomici per gustare tanti dolci di castagne: castagnaccio, tronchetto, ravioli fritti, spiedini di castagne nella cornice naturale del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
  • Sibillini in rosa a Montedinove (AP) il 29 e 30 ottobre, teso alla salvaguardia e alla promozione della Mela Rosa Saporosa dei Monti Sibillini presidio Slow Food. La mela rosa dei Monti Sibillini è un frutto antico, coltivato da sempre su questi monti, tra i 450 e i 900 metri di altitudine, e conosciuto fin dai tempi degli antichi Romani. Potrai gustarne la prelibatezza negli stand, nei ristoranti ed agriturismi del piccolo borgo medievale in provincia di Ascoli Piceno.
  • Da leccarsi i baffi è l’evento Una domenica andando per Primi ad Arcevia domenica 30 ottobre, dove potrai degustare i migliori primi della tradizione marchigiana nei ristoranti del Comune.

7. Alla scoperta delle Marche con il Trekking Urbano

urbino-trekking-urbano

Conosci il Trekking Urbano? Si tratta di un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città, attraverso itinerari adatti a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo. Lunedì 31 ottobre si terrà la XIII Giornata Nazionale del Trekking Urbano che vedrà impegnati molti Comuni italiani nel far conoscere le loro bellezze storico/culturali sotto il profilo del sacro e del profano in onore del Giubileo. Ecco le passeggiate che potrai fare nelle Marche:

Prima di recarsi in viaggio nelle zone colpite dal sisma del 26 ottobre 2016 consigliamo di contattare preventivamente in loco.

Info utili:

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.