Photowalk a Ripatransone il 25 agosto: alla scoperta del Belvedere del Piceno

Tutto pronto per Ripatransone Photowalk, terza tappa dei photowalk 2019. Questa volta ci incontreremo a Ripatransone il 25 agosto per una mattinata alla scoperta del “Belvedere del Piceno”.

Ripa (= rupe, altura) di Transone (primo feudatario, vissuto intorno al IX secolo) è uno dei centri più antichi ed importanti della provincia di Ascoli Piceno. Una delle sue principali caratteristiche è il ricco patrimonio storico e artistico, le tante tipicità enogastronomiche e soprattutto il panorama eccezionale (dal Monte Conero fino al Gran Sasso e addirittura il Gargano) tale da meritarsi il nome di “Belvedere del Piceno”.

Il Duomo di Ripatransone. Foto di Giacomo Straccia

Ripatransone Photowalk, organizzato da Regione MarcheFondazione Marche Cultura attraverso il suo Social Media Team e Comune di Ripatransone, si svolgerà dalle ore 9.00 alle 13.00 ed è aperto a quanti possiedano un account social attraverso il quale condividere le meraviglie e le curiosità della città.

Partecipando a Ripatransone Photowalk, evento completamente gratuito, avrete la possibilità di vincere due soggiorni per due persone e altri premi pensati per l’occasione.

Programma e tappe della giornata

L’interno del Duomo-Concattedrale di Ripatransone. Foto di Giacomo Straccia

Le Esperienze del Ripatransone Photowalk

Durante la passeggiata fotografica i gruppi si alterneranno e vivranno tutte le esperienze che qui vi raccontiamo accompagnati da guide.

1. Museo della Civiltà Contadina e Artigiana e Dimora del Cavallo di Fuoco

Un tuffo nella storia tra tradizione popolare e antichi mestieri all’interno del Museo della Civiltà Contadina ed Artigiana del Medio Piceno. La raccolta museale si compone di manufatti e di molti attrezzi che sono stati prodotti o utilizzati nelle campagne e nelle botteghe artigiane fino agli anni cinquanta del XX secolo. Numerose sono le sezioni della collezione dedicate agli antichi mestieri, agli strumenti domestici delle case contadine e paesane, ai mezzi di trasporto, all’agricoltura e viticoltura e agli antichi arredamenti di abitazioni private ed edifici pubblici.

Lo spettacolare Cavallo di Fuoco. Foto di Giacomo Straccia

Annessa al Museo troveremo la Dimora del Cavallo di Fuoco, manifestazione simbolo della Città. Per chi non lo conoscesse, il Cavallo di Fuoco è uno spettacolo pirotecnico unico nel suo genere che si tiene ogni anno la sera della Domenica in Albis dal 1682. La tradizione vuole che in quell’anno un fuochista della Città di Atri, chiamato per festeggiare l’Incoronazione della Madonna di San Giovanni, decise di fare esplodere gli ultimi fuochi d’artificio rimasti cavalcando il suo cavallo tra la folla. I Ripani, dall’anno seguente, vollero rievocare tale episodio realizzando una sagoma equina, a cui vennero applicati dei fuochi d’artificio, originariamente trasportata a spalla. Oggi, la struttura del Cavallo di Fuoco è in ferro e ogni anno, la sera dell’Ottava di Pasqua, viene accesa di fronte alla Concattedrale per dare vita ad uno spettacolo pirotecnico senza eguali.

2. La gastronomia della tradizione: alla scoperta del Ciavarro, la zuppa di legumi tipica di Ripatransone

Dopo una sosta al Belvedere della città per ammirare lo splendido panorama, ci dedicheremo a un’esperienza culinaria tradizionale. Una volta piatto tipico del 1° Maggio, “lu ciavarre” (in dialetto ripano) si può ormai preparare in ogni periodo dell’anno vista la disponibilità costante dei suoi ingredienti. Le origini storiche del Ciavarro sono legate all’uso dei prodotti della terra. La zuppa, ricca e saporita, si caratterizza per l’utilizzo di ben 12 varietà di cereali e legumi: Fagioli Rossi, Fagioli Cannellini, Fagioli Borlotti, Fagioli Bianchi di Spagna, Piselli Secchi, Ceci, Fava, Favino, Cicerchia, Lenticchie, Grano e Granoturco. Piatto energetico e proteico, coniuga le proprietà dei prodotti elementari della Dieta Mediterranea. Una ricetta tutta da scoprire… e da assaggiare!

Il Ciavarro di Ripatransone

3. Visita del Centro Storico, Duomo – Concattedrale, vicolo più stretto d’Italia e Teatro “Luigi Mercantini”

Una passeggiata nel centro storico della città vi farà apprezzare le bellezze del patrimonio storico artistico di questo bel borgo marchigiano che, fra le altre cose, vanta un primato singolare: il vicolo più stretto d’Italia.

Il vicolo più stretto d’Italia. Foto di Giacomo Straccia

Potremo apprezzare il bellissimo Duomo- Concattedrale di Ripatransone per poi procedere con la visita al Teatro Luigi Mercantini, splendido esempio di teatro storico delle Marche. Un tuffo nella culla della cultura Ripana, per assaporare al meglio i tesori che questo piccolo ma spettacolare borgo ha da offrire!

Il Teatro Luigi Mercantini. Foto di Giacomo Straccia

4. Il Vino Santo di Ripatransone, l’eccellenza vitivinicola della città

Vino sublime e raffinato, il Vino Santo è una tipicità di Ripatransone che nasconde il meticoloso lavoro di selezione delle uve, dalle rinomate vigne delle Solagne di Ripatransone e del vitigno autoctono Passerina. Scopriremo che cosa significa la pazienza nell’attendere ogni singolo grappolo, il lungo periodo dell’appassimento per ricavarne il prezioso mosto, la passione nel custodirlo e proteggerlo nel misterioso caratello, il lungo tempo dell’attesa per poterlo finalmente gustare! Una pausa per scoprire e assaporare una delle eccellenze enogastronomiche di Ripatransone!

Dove pranzare?

Al termine del Ripatransone Photowalk c’è la possibilità di pranzare con un menù convenzionato in due ristoranti della città.

Ristorante Lu Cuccelò

Menù (non divisibile) al prezzo convenzionato di 20 €

Antipasti: varietà di salumi locali con assaggi di formaggi, polenta con porcini e tipica cacciannanza; Primo: Tagliatelle con Sugo Vecchia Maniera; Secondo: Tagliata di Manzo con Patate Arrosto; Bevande: Vino Bianco Passerina di Cantina dei Colli Ripani – Vino Rosso Barbera Vitigno Barbera e Sangiovese di Azienda Agricola Simone Capecci; Acqua; Caffè. Dolce della Casa.

Agriturismo “I Due Cipressi” (4 km dal Centro Storico)

Menù (non divisibile) al prezzo convenzionato di 23 €

Antipasti: Antipasto all’Italiana, Bruschette, Formaggi; Primi: due selezioni di piatti; Secondo: Arrosto Misto sulla Brace; Bevande: Vino della Casa, Cantina dei Colli Ripani; Acqua; Caffè; Amari.

Per chi vorrà effettuare la prenotazione al pranzo, sarà possibile dare adesione nel formulario al momento dell’iscrizione online

Ripatransone all’imbrunire. Foto di Lorenzo Perozzi

Challenge fotografico #ripatransonephotowalk

All’evento si unisce un challenge fotografico rivolto ai partecipanti. Le foto che verranno condivise con l’hashtag #ripatransonephotowalk avranno la possibilità di vincere:

  1. Un soggiorno di una notte per due persone presso l’Agriturismo Resort “Colle del Giglio”;
  2. Un buono soggiorno di una notte per due persone presso il B&B “La Casa del Prete” da spendere nei mesi di Ottobre/Novembre 2019 in corrispondenza delle iniziative enogastronomiche in programma;
  3. Prodotti Enogastronomici del Territorio.

Premio Ambassador: cofanetto di vini del territorio.

Termine di presentazione delle foto per il challenge: 4 settembre 2019

Come partecipare?

L’iniziativa è aperta a tutti gli appassionati di fotografia e del territorio che possiedono un account social: un profilo facebook, un blog, un canale youtube, un account twitter o instagram, ma soprattutto a coloro che vorranno scoprire e condividere online le immagini della propria esperienza.

Per iscriversi basta riempire il form online e accettare la liberatoria che troverete cliccando nel pulsante qui sotto. Ogni partecipante deve iscriversi singolarmente.

Ricordiamo che condizione imprescindibile per la partecipazione al Ripatransone photowalk è la pubblicazione sui propri account social di contenuti multimediali (foto e/o video) relativi all’esperienza vissuta.

Il Photowalk è Plastic-free!

Porta con te una bottiglietta di acqua riutilizzabile, potrai poi riempire nuovamente il contenitore presso le fontanelle di acqua potabile situate lungo il percorso del photowalk: la Fontana del Donatore, Piazza Donna Bianca De Tharolis (10 metri dal ritrovo) e la Fontana di Piazza Giacomo Matteotti .

Aiuta l’ambiente, limita l’uso della plastica e risparmia!

Diventa Ambassador DestinazioneMarche!

Hai un blog che parla delle Marche? Sei un appassionato di fotografia o video e ami raccontare così la tua regione? Diventa Ambassador DestinazioneMarche racconta da protagonista la tua esperienza! Scrivici una email a photowalk@destinazionemarche.it e ti racconteremo come aderire.

Appuntamento il 25 agosto a Ripatransone, vi aspettiamo!

Info utili

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.