Una giornata alla scoperta della Riviera del Conero in inverno

Immaginate di essere al mare: nella stagione fredda, il silenzio è interrotto solo dal rilassante infrangersi delle onde e, in un primo momento, le spiagge vuote sembrano insolite, rispetto a come siamo abituati a vederle d’estate. Per rimanere incantati, però, basta fermarsi un attimo e immergersi nell’atmosfera quasi sospesa e poetica. Crediamo che, in questo periodo, il mare nelle Marche sia davvero affascinante ed è per questo motivo che vi proponiamo un itinerario per passare una giornata alla scoperta della Riviera del Conero in inverno!

Abbiamo fatto una selezione di tutto quello che ha da offrire questo territorio della nostra regione, che comprende sedici località tra la costa e i colli dell’Infinito, accomunate dalla bellezza che, siamo sicuri, vi stupirà anche in questa stagione. Siete pronti per partire?

Da Numana bassa a Numana alta

La prima cosa che vi colpirà saranno i colori, sia con il cielo nuvoloso sia nel caso di una giornata più limpida. Infatti, qui il blu dell’Adriatico si fonde con il verde del Parco Naturale del Conero e il bianco, che caratterizza la roccia di questo promontorio a picco sul mare. Vi sembrerà di essere in un dipinto!

Che ne dite di iniziare il percorso da Numana bassa? È chiamata così la zona del suo porto turistico: passeggiate lungo il molo, osservate le barche e gli attrezzi del mestiere e vi immergerete nella vita marinara.

Per continuare a rivivere quella che era la quotidianità dei pescatori, proseguite a piedi lungo via del Golfo. In pochi minuti troverete alla vostra destra la Costarella (oggi via IV Novembre), ovvero la scalinata che collega la zona del porto con Numana alta ed è costeggiata da deliziose casette colorate. Vi assicuriamo che vale la pena salire tutti i gradini! Una volta arrivati, vi consigliamo di affacciarvi dal balcone panoramico dove si trova la Torre, l’antico arco romano che risale al Trecento ed era usato come punto di avvistamento.

Numana: il porto turistico, la Costarella e la Torre

Numana: il porto turistico, la Costarella e la Torre

Sirolo, la perla dell’Adriatico

Sirolo è la seconda destinazione che vi suggeriamo per una passeggiata invernale nella Riviera del Conero. Dalla sua piazzetta centrale godetevi la vista mozzafiato che si estende dalle spiagge incastonate nel Monte Conero verso sud, perdetevi tra l’intreccio di vicoli del suo centro storico medievale e capirete perché vanta il nome di perla dell’Adriatico!

Sirolo: la vista invernale sul Conero dalla piazzetta

Sirolo: la vista invernale sul Conero dalla piazzetta

La baia di Portonovo circondata dalla natura

La terza tappa dell’itinerario che vi proponiamo è la baia di Portonovo, dove le spiagge di ghiaia e sassi incontrano la natura incontaminata. Esplorate il lungomare nella suggestiva veste invernale e fermatevi ad ammirare la chiesa di Santa Maria di Portonovo, perfettamente incorniciata nella scogliera, e la Torre Clementina, punto di difesa nel Settecento e successivamente di ospitalità per famosi letterati, come Gabriele D’Annunzio.

La baia di Portonovo: il Lago Grande e la Torre Clementina

La baia di Portonovo: il Lago Grande e la Torre Clementina

Amate lo sport e l’attività all’aria aperta anche d’inverno?

Ci sono svariate possibilità per esplorare questa parte delle Marche, se siete amanti dello sport e dell’attività all’aria aperta anche durante la stagione invernale!

Dalla baia di Portonovo partono diversi percorsi, grazie ai quali avrete l’opportunità di addentrarvi nella natura del Parco Regionale del Conero. Vi invitiamo a guardare la mappa per scoprire tutti i sentieri e conoscere la loro lunghezza e difficoltà!

Vi piace andare in bicicletta o a cavallo? Nella mappa sono indicati i sentieri adatti anche per questi tipi di attività. Se desiderate scoprire il territorio pedalando, vi consigliamo di visitare il sito Conero by bike per avere tutte le informazioni a riguardo. Se, invece, preferite una suggestiva passeggiata a cavallo in riva al mare, ecco l’elenco dei maneggi nella Riviera.

Scoprire il Conero in bicicletta

Foto dell’Associazione Turistica Riviera del Conero e Colli dell’Infinito

Una suggestiva passeggiata a cavallo in riva al mare

Foto dell’Associazione Turistica Riviera del Conero e Colli dell’Infinito

Siete appassionati di corsa? Questo è il posto giusto per allenarvi e prepararvi alla Conero Running, la gara di mezza maratona che si terrà in primavera!

Amate gli sport acquatici? Attività come la barca a vela e il SUP si possono praticare anche nel periodo invernale. Se siete esperti di surf, potete cavalcare le onde nella baia di Portonovo e alla spiaggia di San Michele a Sirolo!

Ancona, tra mare e cultura

Quando è quasi ora di pranzo vi proponiamo di proseguire verso il capoluogo marchigiano per assaggiare lo stoccafisso all’anconitana. Tra gli ingredienti di questo piatto tipico ci sono le patate ed è così importante per la tradizione culinaria della città da avere un’Accademia con il suo nome!

Lo stoccafisso all'anconitana

Lo stoccafisso all’anconitana – Foto di @mad_food_90 da Instagram

Prendetevi del tempo per godervi la vita cittadina e per scoprire il centro storico di Ancona, un mix di suggestivi scorci e cultura. Vi accorgerete che il blu del mare è la cornice perfetta per i suoi monumenti, dal Duomo di San Ciriaco e la Mole Vanvitelliana che si affacciano sul golfo, fino al Monumento ai Caduti nel rione Passetto.

La Mole Vanvitelliana

Ancona: la Mole Vanvitelliana – Foto di Paolo Zitti

Porto Recanati e la tradizione marinara

Vi proponiamo di concludere la giornata alla scoperta della Riviera del Conero in inverno a Porto Recanati, l’ultima tappa di questo itinerario. Siete curiosi di conoscere le sue tradizioni marinare? Al Museo del Mare sono in mostra varie testimonianze legate alla pesca: ancore, modelli di velieri, imbarcazioni tipiche e anche coralli, stelle marine e fossili.

Porto Recanati: un dettaglio del Museo del Mare

Porto Recanati: un dettaglio del Museo del Mare – Foto di Fabrizio Vallesi dal gruppo Facebook “Museo del mare di Portorecanati”

Infine, vi suggeriamo di cenare con il brodetto di Porto Recanati, la cui ricetta prevede nove qualità di pesce e la zafferanella, zafferano selvatico del Monte Conero.

Il brodetto di Porto Recanati

Il brodetto di Porto Recanati

Vi piace vivere il mare anche d’inverno? Raccontatecelo nei commenti e fateci sapere se seguirete questo itinerario alla scoperta della Riviera del Conero, per tornare a casa con gli occhi pieni di bellezza!

 

 

La magia della spiaggia innevata a Marcelli di Numana – Video di Andrea Rossetti

 

Curiosità

Lo sapete che il fascino invernale del mare nelle Marche ha ispirato una canzone? Cantata da Loredana Bertè, si intitola proprio “Il mare d’inverno” ed è stata scritta da Enrico Ruggeri pensando alla spiaggia di Marotta, in provincia di Pesaro-Urbino!

 

Foto di copertina di Nicola Pezzotta

Info utili

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.