Raccontaci le Marche: intervista a Andrea Pernici

Le Marche e la cultura digitale. Chi ci lavora e cosa si potrebbe migliorare.

Ad ogni traferta o momento di formazione che faccio per lavoro trovo un marchigiano. Oggi facciamo due chiacchere con Andrea Pernici parlando di cultura digitale e del web marketing festival in partenza per l’edizione 2018.

Il mondo è piccolo, sei a cena tra Valentina e Francesco e ed ecco un altro collega marchigiano!

Ciao Andrea, parlaci un po’ di te: chi sei e cosa fai nella vita?Andrea Pernici - Raccontaci le Marche - #destinazionemarche

Ciao Silvia. Grazie dell’opportunità che mi offri di arricchire “i tuoi racconti marchigiani”.

Per me è sempre un piacere poter spostare un po’ di luce su una regione tendenzialmente timida, umile, semplice e vera.

Io sono Andrea Pernici, nato a Fabriano, come puoi vedere su Google e se vuoi approfondire puoi anche scoprire la mia data di nascita, sempre su Google.

In sintesi avrai capito che sono un “Search Geek” 😉

Al netto di queste piccole stupidaggini e giochini da vero goliardico Marchigiano della SEO mi occupo principalmente di tutto ciò che è tecnologia, design, infrastruttura, software, scalabilità e chi più ne ha più ne metta. Sono Chief Technology Officer e Co-Founder di Search On Media Group, azienda nota ai più per gli eventi di formazione in giro per l’Italia tra cui il prossimo Web Marketing Festival, ma anche di 3BMeteo.com uno dei maggiori siti italiani di previsioni meteo che conta oltre 2 milioni di utenti unici al giorno e presenze su tv, radio e giornali.

In entrambe le aziende mi occupo, per l’appunto di tutto quello che vi permette di fruire prodotti web in modo trasparente, usabile, performante.

Oltre a questo mi occupo con dedizione (e fatica :-D) dei miei 2 bimbi insieme alla mia Ilaria (Bolognese – per la serie Donne e Buoi dei paesi tuoi – l’eccezione che conferma la regola).

Mi piace aggiungere tasselli alle cose che faccio perché chi si ferma è perduto … e per questo al #WMF18 avrò una sorpresa per voi.

Dove vivi ora e quando torni a casa nelle Marche dove ritrovi i luoghi del cuore? Quale scegli di raccontarci?

Ora vivo a Bologna, città con cui è stato amore a prima vista. Dal primo anno che l’ho incontrata per studio (Computer Science) e per sport (Pallamano fino alla prima serie) non ho potuto più fare a meno di lei, ma non per questo le Marche e la mia piccola Villa Strada (frazione di Cingoli) passano in secondo piano.

Terzo classificato #cingoliphotowalk: Sabrina Casson

Terzo classificato #cingoliphotowalk: foto di Sabrina Casson

Ad ogni ritorno il relax ti pervade. Il clima ti rigenera. Il tempo quasi si immobilizza rispetto alla vita frenetica della città. Un senso di benessere che solo nelle Marche puoi trovare.

Chi non le ha vissute non può sapere, ma voi che leggete questi racconti ne sarete ben consapevoli.

Cingoli. Un borgo stupendo e ricco di storia che solo mio fratello bibliotecario di Cingoli può raccontare con piena consapevolezza. Io mi limito a viverne la quotidianità e respirarne la forza nei giorni in cui torno, passando dalla montagna, alla collina, fino alla campagna. Distese di campi e girasoli che generano mix di colori unici e artistici. Oltre a Cingoli passando dalla montagna al mare io pendo più dalla parte di Numana/Sirolo rispetto a Senigallia. Nutro un profondo odio verso la sabbia e le belle spiagge sassose stile Due Sorelle sono le sole che mi fanno stare bene.

Una veduta panoramica di Cingoli. Foto © Katia Lucchetti

Una veduta panoramica di Cingoli. Foto © Katia Lucchetti

La diffusione della cultura in ambito web e degli strumenti di comunicazione digitale è un obiettivo nobile e con master club e la settimana della formazione, che seguo da anni, credo stiate facendo molto.

Quali consigli potresti dare a chi si sta approcciando al digitale per promuore la propria attività?

Non c’è in realtà un consiglio unico da poter dare. Dipende sempre dal tipo di attività che stiamo sviluppando e dal tipo di persone che vogliamo intercettare. Oggi per fortuna esistono una pluralità di mezzi attraverso i quali potersi far conoscere e proprio per questo siamo in un epoca dove è più semplice creare un mix di flussi utili e dove se si ha un buon prodotto, una buona idea, un buon servizio allora si può davvero ottenere tanto.

Sembrerò banale, ma per me tutto parte dal fare il prodotto/servizio migliore possibile.

  1. Fai sempre qualcosa di più e migliore del tuo miglior competitor. Se non hai competitor non sederti ad aspettare, ma migliora continuamente.
  2. Altra cosa banale, ma che non è poi così immediata è quella di evitare come la peste dei lavori eterni che non vedono la luce a piccole iterazioni. Partire a poco a poco, iterare, migliorare.
  3. Investite del tempo nel progettare la vostra presenza nel digitale. Non abbandonatevi al caso.

Search On è anche l’azienda organizzatrice del Web Marketing Festival, uno dei maggiori eventi formativi legati al marketing digitale che inizierà nei prossimi giorni. Hai qualche anticipazioni da farci?

Non posso anticipare nulla sulla prossima edizione del web marketing festival, se non, come ho già detto, che ho in serbo una sorpresa per me entusiasmante.

Il resto lo avete già visto direi tra social network, sito e altro…è un evento talmente galattico che diventa anche difficile fare delle anticipazioni.

In queste due interviste su Repubblica e AGI il mio collega Cosmano ha già fatto un lavoro egregio nell’anticipare in modo sintetico i punti salienti del Festival.

Web-Marketing-Festival-2018

Infine, quali suggerimenti vorresti dare a chi desidera venire in vacanza nelle Marche?

Armatevi di pazienza. Non vi aspettate l’ospitalità di altri posti perché noi siamo Marchigiani e siamo fatti a modo nostro (Valentina è stata fantastica nel descrivere le minuzie).
Infine:

vivetela, respiratela e amatela perché la sensazione di pace che vi porterete a casa non la troverete in nessun altro posto.

Dimenticavo…mangiate a non finire.

Le porzioni delle nostre terre sono generose così come la quantità di sagre e feste paesane.

Prodotti tipici di Cingoli

Conclusioni

Ringrazio Andrea per la sua collaborazione e vi consiglio di rileggervi le mie interviste su “Raccontaci le Marche“ per scoprire le Marche con gli occhi chi le ama aggiungendo consigli ed esperienze legate alla propria attività e vita professionale!

Raccontateci pure voi cosa vi fa innamorare delle Marche, basta scriverci e seguire Marche Tourism sui nostri social menzionandoci!

A presto con #destinazionemarcheSilvia

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.