Assemblea IgersItalia nelle Marche: la community si racconta

Dal 25 al 27 settembre le Marche saranno invase da oltre 100 instagramer provenienti da tutta Italia che faranno conoscere la nostra regione al mondo con il loro milione di follower con la 3° Assemblea Nazionale dei Soci IgersItalia: una tre giorni che si dividerà in momenti riservati ai soli soci, momenti per community manager nazionali e momenti aperti a tutti. Il racconto collettivo dell’evento avverrà attraverso il tag #assembleaigersitalia2015.

Le attività che si svolgeranno nella 3 giorni marchigiana che avrà come base logistica la città di Ancona saranno tutte improntate alla conoscenza ed alla promozione di tradizioni, luoghi, cibi e persone della regione, con tappe fotografiche tra le colline della provincia di Ancona ed il Conero con passeggiate accessibili e panoramiche. Il team organizzatore della tre giorni è la community IgersMarche supportato dalle 5 community regionali (IgersAnconaIgers_MacerataIgerspuIgers_fermo e Igerspiceni).

Grotte del Passetto di Ancona - Foto @pierlu__igi

Grotte del Passetto di Ancona – Foto @pierlu__igi

Abbiamo chiesto ad alcuni instagramers italiani cosa rappresenta per loro la community degli Igersitalia e come questa realtà gli fa vivere oggi il proprio territorio. Dal Nord al Sud d’Italia tante persone che ogni giorno dedicano tempo e impegno per far conoscere la loro terra con Instagram. Igersitalia riunisce oltre 60 gruppi locali con più d 180 community manager, ed è oggi l’unica community attiva e presente nel territorio dal 2011.

Prima sentiamo cosa dice di noi un “esterno” un instagramer non community manager Igersitalia.

Stefano Bonomelli @mastroste

1. Cos’è per te la community igersitalia? IgersItalia è una community che non smette di sorprenderti. Succede per gli eventi, quando si realizzano meet e instawalk che ti accompagnano a conoscere luoghi che prima di allora non avevi mai visto, o che sottovalutavi. Succede per le persone che incontri, quando queste si rivelano una fonte inesauribile di spunti e idee, che ti spingono a migliorarti ogni giorno, riuscendo a regalarti emozioni senza chiedere nulla in cambio, con un semplice scatto. Succede per la passione con cui si aderisce, quando gli associati mettono il proprio tempo e la propria professionalità nel voler raccontare e condividere la realtà che li circonda.

Tanti “succede per” quando poi il succo di tutto sta nella volontà di voler promuorere ció che si ama, incondizionatamente, con la consapevolezza che tutti, senza alcuna distinzione, possono prendere in mano uno smartphone e raccontare a parole un territorio fatto di cultura (materiale e non) che non smette di emozionarli. Basta saperlo fare nel modo giusto. Igersitalia è tutto questo, e molto di più.

2. Come la community ti ha cambiato il modo di vivere il tuo territorio? La community di Igersitalia opera sul territorio con una forza e una capillarità che difficilmente si incontrano nel panorama italiano. Si riesce a condividere tutto quello che prima era a favore dei locali, senza che gli stessi sapessero realmente cosa succedeva attorno a loro. La community sprona a condividere, spinge a scoprire, introduce con il linguaggio emozionale delle immagini tradizioni, eventi, storia e patrimonio che spesso sono difficili da metabolizzare, invitando tutti a sentirli un po’ più come propri.

Viaggio spesso, e non manco mai di controllare i #dafarea o i profili ufficiali delle community locali, per scoprire le bellezze del territorio che solo chi vive quotidianamente sa raccontare al meglio e condividere con onestà e passione.

Uriezzo - Foto @mastroste

Uriezzo – Foto @mastroste

Interviste ai community manager

Simonetta Vicino – Local Manager @igers_Catania e @igers_Sicilia_

1. Cos’è per te la community igersitalia? È avere un amico in ogni città che possa farti sentire a casa. È partire con un cellulare e la voglia di esplorare luoghi nuovi della mia terra insieme agli amici conosciuti online per vivere di emozioni e ricordi offline.

2. Come la community ti ha cambiato il modo di vivere il tuo territorio? Da quando faccio parte della community ho cercato di mostrarne gli aspetti più belli attraverso uno scatto, cercando scorci suggestivi e punti di vista nuovi. Quando vedo le foto dei miei amici sparsi per tutta l’Italia mi innamoro grazie ai loro occhi di luoghi che non ho mai visto e mi ritrovo a dire: “quanto sarebbe bello visitare quel posto”. Ecco, vorrei che tutti potessero vedere la mia terra con gli stessi occhi con cui la guardo io.

3. Perché dopo anni sei ancora all’interno della community, cosa ti stimola a fare… Essere parte della community di @igersitalia è conoscere tanta nuova gente con la passione in comune per la fotografia; è esplorare luoghi conosciuti in chiave nuova, è vivere ogni giorno un’esperienza diversa e raccontarla attraverso gli scatti, è raccontare al mondo le bellezze del territorio in cui vivo e collezionare ricordi con amici sempre nuovi!

Catania - Foto @simonestagram

Catania – Foto @simonestagram

Elisa Bottai – Local Manager @igers_Vicenza e @igersVeneto 

1. Cos’è per te la community igersitalia? Una grande famiglia, davvero.  Un gruppo di persone che amano il proprio territorio, che lo raccontano e lo fanno vivere. La certezza di avere una guida local, di bere un caffè con un amico, ovunque in Italia

2. Come la community ti ha cambiato il modo di vivere il tuo territorio? Ho iniziato a viaggiare di più in Italia, spinta dal desiderio di conoscere luoghi che ogni giorrno scopro su Instagram grazie al lavoro quotidiano delle community e di incontrare le persone con cui interagisco su instagram. (Per quanto riguarda la città in cui vivo far parte della community mi spinge a guardare i miei luoghi come un turista curioso, senza tralasciare i particolari e senza dare nulla per scontato)

3. Perchè dopo anni sei ancora all’interno della community, cosa ti stimola a fare… Perchè è una continua scoperta di luoghi e persone. Entusiasmo e voglia di fare ci consentono di conoscere e far conoscere i luoghi, le realtà, le attività, che rendono grande il nostro territorio.

Vicenza - Foto @elisabottai

Vicenza – Foto @elisabottai

Pasquale Emanuele Cerra – Local Manager @igers.Calabria  e @igersLameziaTerme 

1. Cos’è per te la community igersitalia? Igersitalia per me è lo strumento che permette nella maniera più semplice di osservare e apprezzare le bellezze Italiane!

2. Come la community ti ha cambiato il modo di vivere il tuo territorio? Attraverso la community riesco con occhio diverso ad osservare ciò che territorialmente mi circonda, con uno sguardo più critico e con una mente più aperta alle idee che possono coinvolgere gli altri

3. Perchè dopo anni sei ancora all’interno della community, cosa ti stimola a fare…Sono ancora nella community perché è diventata un po’ come una famiglia dove ci si confronta e dove tutto resta collegato. Ci resto perché mi sembra il modo più semplice, sano e moderno di utilizzare i social con l’obiettivo di promozione del territorio.

Lamezia Terme

Lamezia Terme

Giorgia Carlig e Nensi Coesani – Local Managers @igersUD

1. Cos’è per te la community igersitalia? Noi siamo addicted-Igersitalia! La realtà della community nazionale ci ha dato la possibilità di incontrare tantissime persone sparse in tutta Italia. Abbiamo dato un volto a entità di Instagram e allacciato nuove amicizie! Igersitalia è uno stimolo continuo a visitare luoghi a noi sconosciuti e partecipare ad eventi interessanti.

2. Come la community ti ha cambiato il modo di vivere il tuo territorio? è innegabile che ora poniamo più attenzione anche quando visitiamo il ns territorio, sia quando lo facciamo per ns piacere, sia per l’organizzazione degli Instameet. Abbiamo preso consapevolezza di come il FVG sia poco conosciuto e che meriti una maggiore visibilità.

3. Perchè dopo anni sei ancora all’interno della community, cosa ti stimola a fare…perché ci piace lo spirito della Community! Condividere il proprio tempo con persone curiose e che amano fotografare pensiamo sia il massimo.

Giorgia&Nensi

Cividale del Friuli - Foto  @giorgiacarlig

Cividale del Friuli – Foto @giorgiacarlig

Antonella Giovinco Local Manager @igers_agrigento  e vice regional manager Sicilia @igers_sicilia_

1. Cos’è per te la community igersitalia? La community igersitalia è un modo bellissimo per raccontare il territorio, divertirsi con la fotografia, conoscere nuove persone e nuove realtà, viaggiare (online ma anche dal vivo!) e fare autentica promozione turistica dal basso (e non solo).

2. Come la community ti ha cambiato il modo di vivere il tuo territorio? Sono molto più attenta alle bellezze che mi stanno intorno, e mi dedico con più riguardo al modo di raccontarlo sia con parole che con immagini. Inoltre ho avuto modo di conoscere tante persone nuove, che è un altro modo per rendere vivo il territorio stesso.

3. Perchè dopo anni sei ancora all’interno della community, cosa ti stimola a fare… perchè dopo anni sei ancora all’interno della community, cosa ti stimola a fare… L’entusiasmo è tanto e non è scemato, anzi: le idee aumentano, la voglia di fare pure, stimolati dalla community che inizia a incontrarsi anche offline e ci richiede sempre più spesso attività come instameet e instawalk, a volte visti proprio come opportunità di conoscere e accedere a luoghi bellissimi e non sempre facilmente fruibili.

Tratto di costa di Menfi (AG) - Foto @la_giovinco

Tratto di costa di Menfi (AG) – Foto @la_giovinco

Mauro Rotelli – Local Manager @igersLazio

1. Cos’è per te la community igersitalia? Una importante fonte di iniziative, novità e formazione, ma soprattutto un ecosistema umano tutto da scoprire!!

2. Come la community ti ha cambiato il modo di vivere il tuo territorio? In modo sostanziale, con un occhio all’incoming ed allo storytelling

3. Perchè dopo anni sei ancora all’interno della community, cosa ti stimola a fare… Per le tante persone che con passione e professionalità, hanno molto da trasmettere ed insegnarmi.

Piazza del Popolo Roma - Foto @igermaurophone

Piazza del Popolo Roma – Foto @igermaurophone

Benedetta – IgersValleditria

1. Cos’è per te la community igersitalia? Inizialmente mi sono avvicinata alla community perché, essendo appassionata di social network e fotografia, mi incuriosivano molto i tanti eventi organizzati offline e il fatto di condividere queste esperienze in modo molto originale. Oggi per me la community IgersItalia vissuta da local manager, è un punto di riferimento non solo quando si parla di social. Grazie a IgersItalia ho avuto l’occasione di visitare luoghi dove non ero ancora mai stata, incontrare persone speciali molto appassionate e fare tantissime amicizie anche internazionali e vi assicuro che di virtuale in tutto questo ci sono solo gli scatti che pubblichiamo su Instagram!

2. Come la community ti ha cambiato il modo di vivere il tuo territorio? La community ha cambiato il mio modo di vivere il territorio in tutto: sono molto più curiosa, partecipativa e sempre alla ricerca di luoghi ed esperienze da valorizzare e raccontare. Lo scopo principale è promuovere il territorio dal punto di vista paesaggistico e culturale attraverso il coinvolgimento diretto di chi lo vive e abita. Una promozione che parte dal basso per fare in modo che ogni membro della community, e non solo, diventi ambasciatore della propria terra.

3. Perchè dopo anni sei ancora all’interno della community, cosa ti stimola a fare… Faccio parte di IgersItalia da poco meno di due anni, probabilmente sono tra le ultime arrivate ma ho già vissuto diverse esperienze. Gli stimoli sono tanti e rinunciarci ora sarebbe impossibile: arte, cultura, territorio, web, sono solo alcuni dei temi toccati attraverso gli eventi organizzati on-line e off-line. Un modo per tenersi sempre aggiornati su questi settori e fare qualcosa per valorizzare il patrimonio artistico/culturale di ogni territorio. Per non parlare come dicevo dell’occasione di conoscere sempre nuove persone provenienti da tutta Italia e non solo. Insomma IgersItalia è una fonte inesauribile di attività e creatività che stimola sempre a far di più e meglio e a uscire da casa per guardare con occhio nuovi tutto ciò che ci circonda!

Cisternino - Foto @sgrillina

Cisternino – Foto @sgrillina

Info utili

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.