5 borghi marinari da visitare nelle Marche

Le Marche incastonate dai mille riflessi del Mare Adriatico, sono disseminate di tanti piccoli borghi affacciati sul mare, uno più pittoresco dell’altro dove sembra quasi di tornare indietro nel tempo. Vicoli assopiti al sole, qualche gatto che dorme affacciato ad un balcone e le suggestioni di un tempo passato che ancora si sentono nell’aria. Vi accompagniamo in viaggio alla scoperta di 5 borghi marinari che vi lasceranno senza fiato…

Torre di Palme

Torre di Palme è uno dei borghi più belli d’Italia nelle Marche e arrivando non potrai fare a meno di intrufolarti tra gli stretti vicoli medievali, che un passo dopo l’altro ti condurranno fino a Piazza Amedeo Lattanzi dove si trova il magnifico balcone panoramico che si affaccia sul mare Adriatico. Da qui lo sguardo spazia fino alle rive sabbiose di Porto San Giorgio, il porto turistico e tutta la campagna circostante. 

Torre di Palme – Foto di Andrea del Zozzo

A Torre di Palme vivono circa mille anime e si respira un profondo senso di pace. Troverai tanti bellissimi scorci sul mare che appaiono all’improvviso, piccoli ristoranti affacciati sul blu, fiori variopinti alle finestre e piccoli negozi. Non perdere la chiesa di Santa Maria a mare e il bellissimo Tempio di Sant Agostino che ospita il polittico di Vittore Crivelli, un tripudio di colori smaltati, esaltati dall’oro dello sfondo, il cui tema è il peccato originale. 

Per una splendida passeggiata con viste sul mare raggiungi la torre merlata, che risale al XIII secolo che è una delle sei torri che una volta difendevano il castello di Torre di Palme. Splendidi scorci, bouganville in fiore e tanta pace ti aspettano a braccia aperte

Prima di lasciare la zona, riprendi la macchina e dirigiti a Marina Palmense, che si trova ai piedi delle grandi terrazze panoramiche di Torre di Palme e offre un tratto incontaminato di spiaggia sassosa dove fare kitesurf e windsurf. 

Grottammare Alta

Grottammare Alta è un borgo medievale a picco sul mare, raccolto su un colle e sembra sospeso nel tempo. Le piccole case balconate, le antiche chiese e il castello medievale sulla cima, sono solo alcune delle bellezze da non perdere in questo borgo delle Marche.

Raggiunta Piazza Peretti vedrai davanti a te l’edificio che ospita lo storico Teatro dell’Arancio che risale alla fine del 700 e la Torre dell’Orologio. Dal portico balconato, al riparo dal sole e inebriato da un po’ di fresca brezza marina, potrai godere di una delle più belle viste sul mare che offre Grottammare.

Grottammare – Foto di Giuseppe Palestini

Da Piazza Peretti prosegui passando per il Torrione della Battaglia, una fortificazione del XVI secolo che custodisce l’omonimo Museo, dedicato a Pericle Fazzini.

Affacciandoti dalla sommità del Torrione potrai ammirare un altro splendido panorama sul mare Adriatico, dove lo sguardo corre fino all’antica porta del borgo, che un tempo conduceva al mare, detta Porta Marina. 

Ben presto noterai che Grottammare Alta è un susseguirsi di case, vicoli, chiese, musei e scorci panoramici. Lasciata Chiesa di Santa Lucia e il torrione arriverai a Porta Castello, la più scenografica delle tre antiche porte della città e salendo su per i ripidi viottoli arriverai fino ai ruderi del Castello, che risale al XII secolo. Il Parco Monte Castello è il più suggestivo di Grottammare e offre un’altra splendida vista sul mare. 

Sirolo 

Sirolo se ne sta adagiato sopra un ripiano a picco sul mare e sembra uscito da un dipinto. Il centro storico di stampo medioevale è una gemma nascosta tutta da scoprire ricca di botteghe, piccole casette, chiese e campanili. Alla fine di corso Italia è visibile l’antica cinta muraria e una porta dell’antico castello, che dà sulla piazza del teatro Cortesi costruito nel 1908.

Sirolo – Foto di Enzo Torelli

Sirolo è un piccolo gioiello immerso nella maestosa bellezza del Parco del Conero e da piazza Vittorio Veneto, seduto su una panchina panoramica, potrai ammirare una vista mozzafiato. Perditi tra i vicoli del centro storico, assaggia un gelato artigianale e cena in uno dei piccoli ristoranti che affacciano sul mare, assaggiando magari un bel piatto di brodetto di pesce, tipico della zona.

Il litorale è ricco di calette di sassi, spiagge dorate e riserve naturali a picco sul mare. Un litorale unico e un’esperienza indimenticabile. Da non perdere Spiaggia Urbani, San Michele o la spiaggia dei Sassi neri.

La Spiaggia delle Due Sorelle di Sirolo è una delle spiagge più pittoresche che animano la Riviera del Conero e la riconoscerai al primo sguardo dai due scogli gemelli che si ergono dal mare ma, ricorda che potrai raggiungerla solo in barca.

Numana 

Il tratto di costa che dal porto di Ancona arriva fino al porto di Numana è conosciuto come la Riviera del Conero. In questo pittoresco angolo delle Marche ti aspetta un mare dai riflessi scintillanti e tante piccole spiagge dorate incastonate dal Conero come la spiaggia di Mezzavalle e la Spiaggia dei Gabbiani.

Numana – Foto di Enzo Torelli

Numana è un mix di mare, spiagge e storia. Fu un antico porto dei Piceni e se vuoi approfondire, ne trovi tracce presso l’Antiquarium Statale.
Nella piazza centrale del borgo si trova lo splendido Municipio, che risale al 1773, un tempo utilizzato come residenza dei Vescovi di Ancona. Proseguendo lungo Via Roma, raggiungerai la suggestiva piazzetta con la Torre del Pincio, che oltre ad offrire stupende viste sul mare è ricca di ristoranti dove mangiare affacciati sul blu.

Da non perdere a Numana sono la Fontana, il Rudere Romano e Piazza Nuova, grazie a quali puoi rivivere la storia di Numana dai Romani fino al 1663. Il belvedere di Piazza Nuova lascia sempre senza fiato e regala scorci pittoreschi sulle spiagge sottostanti e il Monte Conero, che piomba a picco sul mare. Qui tra tutte spicca la nuova panchina dell’amore su cui sederti per scattare una foto ricordo un po’ diversa e romantica.

Porto Recanati

A chiudere questa carrellata sui borghi marinari delle marche è Porto Recanati, considerata una perla dell’Adriatico, con le sue splendide viste sul Monte Conero. Porto Recanati vanta più di 9 chilometri di costa ed è un paradiso per gli amanti del mare

Porto Recanati – Foto di Alfonso Alfonsi

Spiagge di acque cristalline si susseguono una dopo l’altra e tra un tuffo e un bagno di sole, puoi regalarti una pausa pranzo alla scoperta dei sapori locali e di pesce fresco di giornata.

Il castello Svevo edificato nel XIII secolo, per proteggere la costa recanatese dalle incursioni dei Pirati, si trova nella piazza centrale. Oggi è sede della pinacoteca comunale, ospita diverse mostre e nell’arena dietro al castello puoi assistere a concerti e rassegne, durante la stagione estiva.

Porto Recanati è una località di vacanze perfetta per le famiglie, a misura d’uomo e con uno splendido lungo mare dove passeggiare in libertà, senza nessuna auto in circolazione. Troverai molti chioschi, piccoli ristoranti sul mare, negozi e artigianato locale.

Info utili

La foto di copertina è di Parallax Drone Views

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.