Categorie: Slide

Torta alla mela rosa dei Monti Sibillini

Mordere una mela rosa è un tuffo nei sapori del passato. Questo frutto antichissimo, autoctono della zona dei Monti Sibillini, profumava i fondi e le soffitte delle case coloniche marchigiane assicurando il companatico anche durante l’inverno.

Coltivata tra i 450 e i 900 metri di altitudine, un tempo era preziosa perché capace di mantenersi per lunghi mesi (solitamente da ottobre ad aprile) senza perdere le sue qualità organolettiche, anzi migliorandole. La mela rosa è passata indenne attraverso i millenni, e dal 2008, grazie al lavoro della comunità montana dei Sibillini, è riconosciuta come presidio Slow Food.

Con la sua forma piccola e schiacciata è una sorta di “brutto anatroccolo” della vastissima famiglia delle mele perché poco appariscente ma che nasconde un’esplosione di sapore e di profumo intenso e aromatico. Qualità che la rendono perfetta anche per la preparazione di torte e dolci.

Oggi vi proponiamo la ricetta e video-ricetta della torta di mele della nostra ambassador nonché bravissima cuoca, Sonia Darini, una torta che sa di infanzia e di ricordi da gustare a colazione, a merenda o per dessert di fine pasto accompagnata, in questo caso,  da una pallina di gelato alla vaniglia.

Ricetta della torta alla mela rosa dei Monti Sibillini

Ingredienti

  • 1 kg di mele rosa dei Sibillini
  • 120 g di yogurt bianco
  • 70 g di burro
  • 250 g di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 300 g di farina tipo 0
  • 4 uova
  • 100 g di noci sgusciate
  • 60 g di marmellata di uva e mele o di altro gusto a piacere

Preparazione

  • Pulire le mele, tagliarle a pezzetti irregolari, sistemarle a macerare per circa 10 minuti con vino cotto o rhum e qualche cucchiaio di zucchero.
  • Sbattere a neve  le uova con lo zucchero,  aggiungere poi tutti gli altri ingredienti e per ultimo le mele e le noci.
  • Versare il composto ottenuto in stampi a vostro piacere. Io ho usato 6 stampini monodose e uno stampo rotondo da 20 cm di diametro.
  • Far cuocere in forno preriscaldato alla temperatura di 180° per circa 40 minuti,  i stampini monodose per 20 minuti. Lasciar raffreddare.

Video ricetta della torta alla mela rosa dei Monti Sibillini

Proprietà nutrizionali della mela rosa dei Monti Sibillini

La mela rosa dei Monti Sibillini possiede «importanti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie e ha le carte in regola per poter essere utilizzata come fonte di prodotti nutraceutici per la prevenzione di malattie cardiovascolari e neurodegenerative». Lo dimostrano i risultati di uno studio dell’Università di Camerino sulle proprietà salutistiche del frutto con il progetto di ricerca intitolato «I fitonutrienti della mela rosa dei monti Sibillini: aspetti fitochimici e proprietà salutistiche», finanziato da Bacino Imbrifero Montano del Tronto, Regione Marche e Unicam e coordinato dal prof. Filippo Maggi della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute.

Info utili

Ti potrebbe interessare anche...

Giorgia Barchi

Giorgia Barchi è social media specialist. Sempre connessa, per lei i social network non hanno segreti. Adora la tecnologia, ama scrivere e fotografare, catturare la vita e condividerne i suoi piccoli dettagli. È l’anima social del blog.

Condividi
Pubblicato da:
Giorgia Barchi

Post recenti

Benessere in viaggio nelle Marche: 3 luoghi per lo yoga

Lo yoga, disciplina dalle molteplici valenze (spirituali, salutistiche, filosofiche ed etiche), si intreccia pienamente con…

4 giorni ago

Alla scoperta delle Marche con una guida d’eccezione

Che ne direste di partire per un viaggio alla scoperta delle bellezze nascoste delle Marche…

5 giorni ago

4 esperienze di viaggio da vivere nelle Marche

Siete pronti a partire con noi? Sedetevi comodi e iniziate il viaggio con il video-racconto…

6 giorni ago

5 borghi marinari da visitare nelle Marche

Le Marche incastonate dai mille riflessi del Mare Adriatico, sono disseminate di tanti piccoli borghi…

2 settimane ago

I parchi archeologici delle Marche

La storia delle Marche, le origini della cui civiltà si perdono in epoche remote, può…

3 settimane ago

10 giardini storici da non perdere nelle Marche

Sarà il periodo primaverile che scatena la vivacità della natura, sarà la bellezza di riscoprire…

3 settimane ago