L’oro di Pergola

Non è tutto oro quello che luccica! Ma se l’oro fosse nascosto e avesse sembianze diverse da quelle solite? A Pergola, un borgo immerso in una ricca terra tra colline e valli, l’oro ha forme e sapori insoliti, a dire il vero unici. Iniziamo varcando la soglia di una porta che ci conduce dritti ad un tesoro.

L'entrata del Museo dei Bronzi Dorati, Pergola (PU)

L’entrata del Museo dei Bronzi Dorati, Pergola © Comune di Pergola

Era il 1946, la Seconda Guerra Mondiale era terminata, l’Italia stava cominciando a respirare di nuovo e del tutto casualmente a Pergola viene ritrovato l’unico gruppo bronzeo-dorato esistente al mondo giunto a noi dall’Età romana, i Bronzi Dorati da Cartoceto, un simbolo della rinascita dopo le sofferenze della guerra.

Sapete perché questi bronzi vengono definiti “dorati”? Sono costituiti con una tecnica utilizzata nella tarda Repubblica romana che prevedeva l’impiego di foglia d’oro, soprattutto con l’obiettivo di donare solennità alle statue monumentali utili alla propaganda di potere. Chi sono dunque le misteriose figure rappresentate? Il gruppo è composto da due coppie di statue femminili e da due cavalieri in veste militare d’alto rango con cavalli riccamente ornati. Tante e svariate sono state le interpretazioni di questo gruppo familiare, ipotizzate negli anni da illustri studiosi, tra questi il prof. Viktor H. Böhm dell’Università di Vienna che li ha identificati presumibilmente con la famiglia di Marco Tullio Cicerone.

Bronzi dorati di Pergola

Un particolare dei Bronzi Dorati di Pergola © Comune di Pergola

Maestosi, dinamici e ammalianti ancora oggi risplendono più che mai, difesi negli anni persino dagli abitanti di Pergola, che gli hanno costruito un “nido” tutto per loro: l’accogliente Museo dei Bronzi Dorati che ospita anche un’organica e ricca sezione archeologica. Ammirare da vicino queste statue corredate da tracce di civiltà scomparse significa comprendere la storia del passato: non capita tutti i giorni di trovarsi di fronte ad un gruppo scultoreo che non ha eguali al mondo e che vale la pena di essere visto almeno una volta nella vita, ve lo garantiamo… Rimarrete, come dire, abbagliati!

Se pensate che le cose preziose sono spesso celate in posti inaspettati, non c’è da meravigliarsi che a Pergola si può trovare un altro tipo di “oro”, questa volta da assaporare!

Tartufo Bianco

L’oro di Pergola è anche il prezioso e delizioso tartufo bianco © Comune di Pergola

Si avete capito bene, si tratta del tartufo bianco, con caratteristiche di profumo e sapore incomparabili che si diffondono in tutto il paese durante la tradizionale Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola e dei Prodotti Tipici, ogni anno ad ottobre. Le vie della città che corrono verso il Museo dei Bronzi di Pergola, si animano di bancarelle con degustazioni enogastronomiche dalle classiche tagliatelle all’originale frittata con il tartufo…rimarrete a bocca aperta, anzi piena!  

Fiera Tartufo Pergola

La Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola. © Comune di Pergola

Info utili

Ti potrebbe interessare anche...