Idee weekend nelle Marche

Metti una sera all’Opera nelle Marche

Che ne direste di un viaggio durante il quale assistere di sera ad uno spettacolo d’opera lirica dopo esservi rilassati in spiaggia durante il giorno? Sarebbe davvero una vacanza ideale, non trovate? Organizzare una vacanza di questo tipo, in cui mescolare cultura e mare, è sicuramente possibile nelle Marche!

La lirica, infatti, fa parte della tradizione marchigiana e tante sono le serate all’insegna dell’arte operistica organizzate nella regione grazie al ricco programma del Rossini Opera Festival di Pesaro e del Macerata Opera Festival di Macerata (di cui quest’anno si celebrano i cento anni dalla prima opera andata in scena allo Sferisterio).

Durante il giorno, invece, non c’è niente di meglio di trascorrere le giornate in relax sulle spiagge del pesarese, da San Bartolo fino a Marotta, e sul litorale maceratese, da Porto Recanati a Civitanova Marche.

Siete pronti a scoprire tutto sui festival d’Opera nelle Marche e a scegliere la spiaggia più adatta alle vostre esigenze?

1. Pesaro e il Rossini Opera Festival

Pesaro è una città di mare, nota come la città della bicicletta, con numerose bellezze culturali ed artistiche e tante possibilità per conoscere la figura di un suo figlio illustre, il compositore Gioachino Rossini.

Oltre ad un monumento e ad un Museo in suo onore, e alla sua casa natale, c’è addirittura una pizza che porta il suo nome e che prevede un particolare abbinamento: alla base, che niente non è se non una semplice margherita, vanno aggiunte uova sode e maionese (rigorosamente artigianale!)

La musica di Rossini riveste un ruolo speciale nella città: nel 1980 è nato il Rossini Opera Festival (ROF) con lo scopo di promuovere lo studio e la messa in scena delle opere del compositore pesarese che lasciò la sua intera eredità al comune di Pesaro che, grazie al lascito, istituì il Conservatorio e la Fondazione che sostiene il festival e le sue attività.

  • Teatro Rossini di Pesaro gremito di pubblico
  • Monumento a Gioachino Rossini a Pesaro
  • Il Teatro Rossini di Pesaro

Da sempre il programma del Festival propone, oltre alle partiture più note del cigno di Pesaro, come L’Italiana in Algeri, Semiramide, Tancredi, Guillaume Tell e La Cenerentola, partiture poco rappresentate o dimenticate come Il viaggio a Reims, Maometto II, La donna del lago, Mosè in Egitto e tante altre.

Negli anni di studi e di ricerche, grazie alla Fondazione Rossini, è stata recuperata la leggendaria partitura scomparsa nel nulla dopo la prima rappresentazione, avvenuta nel 1825, de Il viaggio a Reims. Questa scoperta del 1984 è riconosciuta come uno dei più importanti eventi musicali del secolo.

Per la quarantaduesima edizione, che si svolgerà dal 9 al 22 agosto 2021, verranno messe in scena quattro nuove produzioni (Moïse et Pharaon, Elisabetta regina d’Inghilterra, Il signor Bruschino e Stabat Mater), Il viaggio a Reims dell’Accademia Rossiniana “Alberto Zedda”, otto concerti e il Gala Rossini finale, che andranno ad animare tanti diversi luoghi della città rossiniana.

2. La spiaggia della provincia di Pesaro: dal Parco San Bartolo a Fano

Le spiagge più a nord delle Marche sono immerse nello splendido Parco di San Bartolo, un vero paradiso per gli amanti della natura e del relax, ma anche per i più attivi e sportivi.

Potrete scegliere se rilassarvi nella Baia di Vallugola, una piccola spiaggia a ridosso della falesia del monte, oppure nella spiaggia di Fiorenzuola di Focara, un’area incontaminata di spiaggia libera immersa nella vegetazione del parco. Se state cercando un paesaggio più selvaggio e ricco di insenature, invece, la scelta perfetta è quella della spiaggia di Casteldimezzo.

Proseguendo verso sud, potrete rilassarvi sul lungo litorale pesarese, diviso in tre aree principali (Baia Flaminia, Ponente e Levante) e bandiera blu 2021, o raggiungendo la zona di Fano. Antica città romana, nota soprattutto per il suo storico Carnevale, è anche località balneare ben attrezzata che ha ottenuto nuovamente la più importante certificazione internazionale per una costa di qualità.

Se siete alla ricerca di una spiaggia adatta a famiglie con bambini, potrete scegliere tra Lido di Fano, con sabbia dorata e fondale poco profondo, o Gabbiani di Fano, una spiaggia di ghiaia con acque calme. Se siete amanti dello sport, Sassonia è la scelta giusta per voi con una spiaggia di sassi e ciottoli e fondali profondi.

  • Spiaggia di Pesaro - Foto Instagram @angiebatti56
  • Spiaggia di Fano - Foto di Carlo Torelli
  • Spiaggia di Pesaro (Baia Flaminia)
  • Spiaggia del San Bartolo

Ultime a sud della provincia, ma di certo non per importanza, Torrette di Marotta ideale per un po’ di windsurf o per cercare quiete e tranquillità, e il lido del centro marinaro di Marotta, collegato a Fano con una bella pista ciclabile.

3. Macerata e il Macerata Opera Festival allo Sferisterio

Macerata è una città ricca di arte e di angoli da scoprire e può vantare una tra le più antiche università del mondo, fondata nel 1290.

Tra i tanti luoghi rappresentativi della città, un posto di rilievo spetta sicuramente all’Arena Sferisterio, costruzione di stile neoclassico, inaugurata nel 1829 come stadio per il gioco del pallone col bracciale ma che negli anni ha ospitato tanti tipi di spettacoli diversi, divenendo infine palcoscenico di una prestigiosa stagione lirica estiva.

È nel 1921, per volere del conte Pier Alberto Conti, che per la prima volta in assoluto l’opera lirica, con l’Aida, debutta allo Sferisterio, replicata per ben 17 serate.

L’arena ha ospitato negli anni artisti di fama internazionale, come Mario Del Monaco, Luciano Pavarotti, Katia Ricciarelli, Renato Bruson e Placido Domingo, con molti importanti allestimenti originali di opere che hanno girato il mondo, come la Traviata degli Specchi del maestro Josef Svoboda e l’indimenticabile Bohème di Ken Russel.

  • Arena Sferisterio di Macerata - Foto di Alfonso Alfonsi
  • La Traviata degli specchi all'Arena Sferisterio di Macerata - Foto di Riccardo Cioli
  • Il Rigoletto all'Arena Sferisterio di Macerata
  • L'Arena Sferisterio di Macerata gremita di pubblico - Foto di Alfredo Tabocchini

Anche nell’estate 2021, con la nuova edizione dal titolo “100×100 Sferisterio”, che si svolgerà dal 23 luglio al 14 agosto, la grande musica torna nel suggestivo teatro e si prepara ad accogliere gli spettatori con due grandi opere di Giuseppe Verdi: l’Aida, in onore della prima opera ad aver debuttato sul palco, con una nuova produzione, e La Traviata, con la sua più celebre messa in scena.

4. La spiaggia della provincia di Macerata: da Porto Recanati a Civitanova Marche

La zona costiera della provincia di Macerata è ben attrezzata, adatta a famiglie ma anche a giovani alla ricerca di belle serate da trascorrere all’aperto.

Porto Recanati, storico borgo marinaro anticamente parte del territorio della vicina Recanati, è adatta a visitatori di tutti i tipi: dalle famiglie con bambini agli sportivi, da chi cerca relax ai curiosi che vogliono divertirsi con gli sport acquatici. Con i suoi sette chilometri di spiaggia mista, sabbia e ghiaia, è davvero un luogo adatto a tutti.

Proseguendo verso sud, si raggiunge Porto Potenza Picena, cittadina con un ampi litorale e un’interessante oasi naturalistica con laghetti di acqua salmastra.

  • Spiaggia di Porto Potenza Picena
  • Spiaggia di Porto Recanati - Foto di Sergio De Riso
  • Spiaggia di Porto Recanati - Foto di Sergio De Riso
  • Spiaggia di Civitanova Marche
  • Porto Turistico di Civitanova Marche

Ultima località costiera della provincia, Civitanova Marche accoglie i visitatori con otto chilometri di splendida spiaggia dove rilassarsi passeggiando in riva al mare, ascoltando il rumore delle onde.

Per gli amanti del mare, Civitanova Marche è una delle mete da non perdere con la sua spiaggia mista, molte zone attrezzate, un lungomare con tre piste ciclabili e tanti locali per divertirsi. La zona a nord è caratterizzata da una spiaggia sabbiosa con fondale poco profondo, mentre il litorale sud presenta sabbia mista a ghiaia e acque profonde.

Info utili

Ti potrebbe interessare anche...

Cristina Perna

Condividi
Pubblicato da:
Cristina Perna

Post recenti

Andar per terme nelle Marche

Un viaggio nelle Marche è un viaggio nel benessere. Se siete in cerca di un…

3 giorni ago

Gradara: cosa vedere in un giorno

Gradara, Borgo dei Borghi 2018 e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, è un luogo…

2 settimane ago

Festival MArCHESTORIE: cosa fare e vedere

Siete pronti ad immergervi nei racconti e nelle tradizioni dei borghi delle Marche? Il Festival…

3 settimane ago

Recanati, oltre Leopardi c’è di più…

Recanati… inutile dire che se pensiamo a questo luogo ci viene subito in mente il…

4 settimane ago

Ancona la città dei due soli: dove ammirare l’alba e il tramonto sul mare

Quante città ci sono sull’Adriatico, isole escluse, dove è possibile ammirare l’alba e il tramonto…

1 mese ago

I murales più belli delle Marche

Qual è la prima cosa che ti viene in mente pensando alle Marche? Probabilmente il…

1 mese ago