Slide

Cosa vedere a Pesaro in un weekend

Benvenuti a Pesaro! La città della Musica e della Bicicletta!

Sono questi i due tratti distintivi che racchiudono l’anima di una delle città più frizzanti e animate della costa nord delle Marche.

Pesaro è una città talmente ricca e variegata da offrire differenti tipologie di esperienze turistiche: dal relax sul litorale sabbioso alle passeggiate a picco sul mare nel Monte San Bartolo, senza tralasciare un giro in bicicletta nella famosa Bicipolitana e gli importanti eventi culturali e musicali che si celebrano ogni anno.

Cosa aspetti per iniziare il Tour Virtuale di Pesaro con una pesarese doc

Cosa Vedere a Pesaro

Alcune persone adorano ammirare la città passeggiando per le sue strade, altri preferiscono dedicare più tempo alla visita ai Musei.

Per mettere d’accordo tutti, ho pensato di non proporre il classico itinerario della città prestabilito e di lasciarti la libertà di decidere quanto tempo trascorre in ogni attrattiva che ti indicherò.

A te, quindi, la scelta!

La Chicca di viaggio?

Prendi a noleggio una bicicletta e percorri la Bicipolitana per visitare tutti i punti che ti suggerisco. Si tratta di un progetto che ha portato la città di Pesaro nella classifica di “città più a misura di bicicletta d’Italia” secondo Legambiente. Come una vera e propria Metropolitana, la Bicipolitana percorre tutta la città con le sue linee segnalate con numeri e colori diversi. 

Cosa vedere nella zona mare

La zona del mare di Pesaro è caratterizzata da una piacevole lungomare che si sviluppa prevalentemente su Viale Trieste, animata in estate dalla movida che ruota intorno a numerosi locali e ristoranti. È la zona delle passeggiate serali, delle cene vista mare e delle lunghe giornate in spiaggia.

Al centro della Piazza della Libertà, si erge una spettacolare sfera di bronzo realizzata nel 1998 dallo scultore Arnaldo Pomodoro: la Sfera Grande di Pomodoro. Per noi pesaresi è, semplicemente, “La Palla”: uno dei simboli più caratteristici della città e, ormai dagli anni ’70, un famoso punto d’incontro tra gli amici e di eventi musicali nella stagione estiva. 

L’opera è adagiata sulla superficie dell’acqua di una fontana proprio al centro di un giardino da cui si può godere di una vista panoramica sul mare. 

La Sfera di Pomodoro
Villino Ruggeri

Adiacente alla “Palla”, non potrai non notare immediatamente il Villino Ruggeri, uno degli esempi più importanti in Italia di architettura Liberty. Fu il famoso industriale farmaceutico e della ceramica Oreste Ruggeri, tra il 1902 e il 1907, a ordinarne la costruzione. 

Poco distante, ti consiglio uno scatto super “instagrammabile” al Moletto. Il luogo delle passeggiate all’alba o al tramonto, delle cene romantiche vista mare e degli aperitivi tra amici.

Il Moletto

Dopo aver visitato tutti i punti più belli della zona mare, è giunto il momento di goderti il relax in una delle spiagge presenti in ben 7 km di litorale sabbioso, tra spiaggia libera ed attrezzata.

Da ormai tanti anni, le spiagge di Pesaro vengono premiate con il prestigioso riconoscimento della “Bandiera Blu” assegnato dalla Fee Italia alle località balneari per la qualità delle acque del mare. 

Il litorale di Pesaro è suddiviso in tre zone: la Baia Flaminia che è proprio a ridosso del Monte San Bartolo, il Litorale di Ponente nella zona centrale dal Porto alla Sfera di Pomodoro ed il Litorale di Levante che dal Piazzale della Libertà prosegue fino alle pendici del colle Ardizio, in direzione Fano.

Baia Flaminia
Spiaggia di Levante
Molo di Levante

Ti suggerisco, nei mesi estivi, di recarti in Baia Flaminia per godere di uno spettacolo molto raro per la riviera adriatica ovvero il sorgere del sole e il suo tramontare sul mare.

Cosa vedere nella Zona del Porto

La zona del Porto è molto caratteristica per la presenza di casette a schiera coloratissime che un tempo ospitavano i marinai. Una sorta di “Copenaghen marchigiana”!  Nel 1400 il porto di Pesaro era considerato fra i più importanti dell’intero Mar Adriatico. Oggi i vecchi magazzini per le attività della pesca sono stati riconvertiti in studio di architettura e rinomati ristoranti di pesce.

Ti consiglio di svegliarti presto la mattina per recarti sulla banchigia ed acquistare del pesce freschissimo dell’Adriatico nelle tradizionali bancarelle.

Baia Flaminia

In fondo al porto non puoi assolutamente perderti una sosta al Molo di Levante, uno dei luoghi più amati dei pesaresi per una particolarità. Qui, a partire da fine maggio, si possono ammirare i tramonti tra i più belli della riviera adriatica.

Chicca di viaggio

A questo punto, puoi goderti un tramonto spettacolare sorseggiando un aperitivo nell’adiacente locale modaiolo oppure sederti in una delle panchine (o degli scogli!) presenti lungo il Molo con una succulenta piadina farcita acquistata nel chiosco del parcheggio!

Cosa vedere nella Zona del centro storico

La porta di ingresso per il centro storico di Pesaro è Via Rossini: un nome scelto non a caso! Di lì a pochi passi, infatti, incontrerai la Casa di Gioacchino Rossini, il celebre musicista e compositore nato proprio a Pesaro il 29 febbraio 1792.

Casa Rossini

L’edificio in cui ha trascorso i primi anni di vita con la sua famiglia è oggi adibito a museo multimediale nel quale è possibile ripercorrere tutta la storia di questo personaggio. 

Gioachino Rossini fu così legato a Pesaro da lasciare in eredità a questa città una somma per poter istituire il Conservatorio Rossini, una delle scuole di musica più prestigiose d’Italia.

Sulla stessa via, il Duomo di Santa Maria Assunta, ovvero la Cattedrale, luogo di culto di fondamentale importanza per la città. A quasi due metri sotto la pavimentazione, è stata rinvenuta una Basilica che parte della critica identifica nella cattedrale paleocristiana.

Gli appassionati di arte non potranno perdere una visita ai Musei Civici, ospitati nell’edificio storico di Palazzo Mosca, proprio nel cuore del centro storico. All’interno è possibile ammirare un’interessante collezione permanente e numerosi eventi e mostre temporanee.

Mentre, nella piazza del palazzo d’epoca, si trova la Libreria più “fotografata” della città: una parete interamente attrezzata con centinaia di libri. In realtà, si tratta di una scenografia di carta e polistirolo realizzata in occasione del festival rossiniano di qualche anno fa.

Continuando il tour “culturale” puoi soffermarti al Centro Arti Visive Pescheria, da noi pesaresi abbreviata semplicemente con “Pescheria”. Oggi è un edificio ottocentesco che ospita uno spazio espositivo per mostre di arte contemporanea e design ma un tempo veniva utilizzato per il mercato del pesce.

Per gli amanti dell’archeologia, suggerisco di visitare la Domus di Via dell’Abbondanza in cui, non tanti anni fa, stati rinvenuti reperti di una lussuosa dimora signorile di prima età imperiale, riccamente decorata.

Infine, dopo aver girolonzolato per tutto il centro storico, è giunto il momento di fermarti nel fulcro del centro storico della città: la Piazza del Popolo con la sua fontana, chiamata fino al secolo scorso “la pupilla di Pesaro”.

Piazza del Popolo

Qui sono presenti numerosi bar in cui poterti sedere per ammirarla con calma ed osservare l’incessante confluire di persone. Noterai anche il Palazzo Ducale, costruito in epoca Rinascimentale, ed il suo portico caratteristico. oggi sede della Prefettura.

A poca distanza incontrerai anche il Teatro Rossini che, ormai da oltre 30 anni, ospita  il ROF, uno dei festival di opera  lirica più famosi del mondo. 

Per questa eccellenza, Pesaro è stata riconosciuta come Città Creativa Unesco della Musica a partire dal 31 ottobre 2017.

Appena pochi passi fuori dal centro storico, ti imbatterai nella quattrocentesca Rocca Costanza, la più importante opera di fortificazione della città.

Nel 1864 fu trasformata in carcere, e rimase con questa funzione per circa 100 anni, mentre oggi è divenuta un luogo estivo frizzante che ospita numerosi eventi culturali e ludici.

Le cose da vedere a Pesaro sarebbero molte di più ma ho cercato di selezionare le attrazioni migliori per un piacevole week end in questa splendida città.

Spero che la visita di Pesaro con una Local sia stata di tuo gradimento!

Al prossimo tour!!

Claudia di Le Chicche di Viaggio

Ti potrebbe interessare anche...

Claudia Marchionni

Condividi
Pubblicato da:
Claudia Marchionni

Post recenti

Andar per terme nelle Marche

Un viaggio nelle Marche è un viaggio nel benessere. Se siete in cerca di un…

3 giorni ago

Gradara: cosa vedere in un giorno

Gradara, Borgo dei Borghi 2018 e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, è un luogo…

2 settimane ago

Festival MArCHESTORIE: cosa fare e vedere

Siete pronti ad immergervi nei racconti e nelle tradizioni dei borghi delle Marche? Il Festival…

3 settimane ago

Recanati, oltre Leopardi c’è di più…

Recanati… inutile dire che se pensiamo a questo luogo ci viene subito in mente il…

4 settimane ago

Ancona la città dei due soli: dove ammirare l’alba e il tramonto sul mare

Quante città ci sono sull’Adriatico, isole escluse, dove è possibile ammirare l’alba e il tramonto…

1 mese ago

I murales più belli delle Marche

Qual è la prima cosa che ti viene in mente pensando alle Marche? Probabilmente il…

1 mese ago