Agosto nelle Marche tra feste, musica e tanto gusto

Il mese di agosto è sinonimo di vacanze da passare con la famiglia o con gli amici! Al mare, in collina, tra i borghi medievali, le feste e i numerosi eventi…le Marche sapranno rapirvi l’anima! Se non avete ancora prenotato la vostra vacanza, vi consigliamo di organizzarvi al più presto! Come? Utilizzando uno strumento facile, veloce ed intuitivo: Marche Advisor per pianificare il vostro soggiorno. Clicca qui

Se siete in cerca di offerte last minute e attività specifiche, vi consigliamo di dare un’occhiata ai pacchetti turistici, clicca qui 

Se amate il divertimento, non vi resta che scoprire quali sono gli eventi più importanti ad agosto nelle Marche! Qui di seguito vi proponiamo una selezione.

Un po’ di musica

Continua fino al 14 agosto il grande appuntamento con la lirica grazie al Macerata Opera Festival quest’anno dedicato al Mediterraneo. Lo Sferisterio di Macerata e il centro storico diventano protagonisti di eventi culturali che coinvolgeranno grandi e piccini, facendovi appassionare al mondo dell’opera. Info qui

Un appuntamento da non perdere, dall’8 al 20 agosto, è il Rossini Opera Festival a Pesaro  tutto dedicato alla grande produzione del compositore italiano Gioachino Rossini, nato proprio in questa città marchigiana. Il Teatro Rossini, l’Adriatic Arena, il Teatro Sperimentale,l’ Auditorium Pedrotti e Rocca Costanza sono tra i luoghi che ospitano questo importante evento culturale di fama mondiale. Scarica il programma qui

Rossini Opera Festival a Pesaro

Rossini Opera Festival a Pesaro

Per chi ama la musica classica da non perdere è il Festival Listz a Grottammare (AP), l’evento ha come location la storica e suggestiva chiesa di Santa Lucia e celebra il soggiorno del grande compositore e pianista ungherese Franz Liszt nella Perla dell’Adriatico. Lo sapevate che questo illustre musicista ha soggiornato a Grottammare nell’estate del 1868? Il Festival, dal 19 al 28 agosto, è un’occasione per conoscere questo borgo medievale con scorci mozzafiato ed ascoltare tanta buona musica! Info qui 

Le onde nel mare portano le note soavi della XLII Accademia Organistica Elpidiense a Sant’Elpidio a Mare, nel contesto della meravigliosa basilica di Maria SS della Misericordia, un evento da non perdere per chi ama la musica sperimentale e ricercata composta da organo e corno e tantissimi altri strumenti che rappresentano la tradizione musicale europea. Info qui

Avete ancora bisogno di musica? Arcevia Jazz Feast fino al 7 agosto fa per voi! Il borgo medievale si popola di musicisti internazionali che eseguono concerti e tengono masterclass e laboratori. Info qui

Eleganza e note anche per il  Festival Armonie della Sera, nella zona di Fermo e vari comuni limitrofi, fino al 20 agosto potrete gustarvi un po’ di musica da camera. Info qui 

Grottammare, tipico borgo marchigiano a picco sul mare

Grottammare, tipico borgo marchigiano a picco sul mare

 Ad Ancona da non perdere è il Festival Adriatico Mediterraneo, dal 27 agosto al 3 settembre Questo evento internazionale, giunto alla X edizione, coniuga musica, teatro, danza, incontri, esposizioni, cinema e gastronomia, ospitando numerosissimi artisti provenienti dai Paesi del bacino dell’Adriatico e del Mediterraneo. Un percorso reale e ideale che attraversa le location più suggestive del capoluogo marchigiano, Ancona, definita la città-porta d’Oriente. Adriatico Mediterraneo, oltre a Festival culturale, si conferma come uno strumento per la comprensione e l’inclusione sociale tra culture diverse che si uniscono all’interno della città e della tradizione anconetana.  Info e programma qui

Festival Adriatico Mediterraneo, Ancona  © Adriatico Mediterraneo

Festival Adriatico Mediterraneo, Ancona
© Adriatico Mediterraneo

Un po’ di divertimento per i bambini e tanta cultura!

Non perdevi l’occasione di entrare con i vostri piccoli in un mondo fatato: il Paese dei Balocchi a Bellocchi di Fano (PU), un evento che dal 18 al 21 agosto  è dedicato ai bambini e alle loro famiglie con laboratori, spettacoli e animazioni di ogni genere che coinvolgono tutti tra risate e tematiche importante come l’ecologia e la solidarietà. Info qui

Il Paese dei Balocchi a Bellocchi di Fano

Il Paese dei Balocchi a Bellocchi di Fano

Tante risate anche al Festival Nazionale dell’Umorismo Cabaret Amoremio! a Grottammare (MC), uno tra i più importanti appuntamenti dedicati alla comicità e all’umorismo nel territorio nazionale, un trampolino di lancio indispensabile per i giovani talenti che vogliono emergere nel mondo della risata. Quest’anno saranno presenti grandi nomi come Diego Abatantuono e Francesco Guccini, che ritireranno il premio alla carriera e duetteranno con Enzo Iacchetti, direttore artistico della kermesse. Info qui

Se desiderate passare una notte diversa dal solito, il 20 agosto vi consigliamo Nottenera,Comunità_Linguaggi_Territorio: dal tramonto all’alba, il borgo medievale di Serra De’ Conti (AN), spegne l’illuminazione pubblica e attraverso il buio, inteso come elemento di relazione e di scoperta dell’altro e dell’altrove, sperimenta l’incontro tra i linguaggi creativi contemporanei con teatro, installazioni e molto altro. Info qui

L'anello di Cupra, mostra al Palazzo dei priori di Fermo

L’anello di Cupra, mostra a Palazzo dei Priori di Fermo

Nelle storiche sale di Palazzo dei Priori a Fermo fino al 23 ottobre da non perdere è la mostra L’anello di Cupra. Icone della femminilità dalla preistoria a Rubens, da Van Gogh ai contemporanei. Il percorso espositivo presenta immagini e storie di modelli della femminilità attraverso reperti archeologici, opere pittoriche, sculture e installazioni di grandi artisti italiani e internazionali, tra cui Rubens, Hayez, Van Gogh, Segantini, Previati, Giacomelli. L’esposizione, oltre a un importante nucleo di opere in prestito dalla Galleria d’Arte Moderna di Milano, attinge alle collezioni pubbliche e private di Fermo e del suo territorio, nell’ottica di valorizzazione del ricco patrimonio culturale delle Marche. Info qui

Se volete passare una serata all’insegna della cultura, per tutto il mese di agosto la mostra “Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi” è aperta dalle 10 alle 22 presso Palazzo Campana di Osimo. Questa esposizione è unevento straordinario: per la volta in Italia, viene esposta la collezione privata Cavallini-Sgarbi ispirata dalla ricerca della bellezza, con centinaia di opere riunite in più di trent’anni, dal critico internazionale e dalla madre Rina Cavallini. Attraverso una selezione di oltre 120 opere fra dipinti, sculture, disegni dal XIII secolo ai giorni nostri, l’esposizione delinea una complessa “geografia artistica” della nostra penisola, una summa eterogenea dell’arte italiana. All’interno della mostra, ben rappresentata è la scuola marchigiana con le opere di Nicola Filotesio detto Cola dell’Amatrice, Lorenzo Lotto, Battista Francodetto Semolei, Andrea Lilio, Giovanni Battista Salvidetto Sassoferrato, Pier Leone Ghezzi, Sebastiano Ceccarini, Giovan Battista Nini e Francesco Podesti. Ma anche altre scuole sono ampiamente documentate come quella veneta, emiliana e romagnola, toscana, romana e napoletana. Info qui

Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi, Palazzo campana di Osimo

Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi, Palazzo campana di Osimo

Le rievocazioni storiche nelle Marche

 Fino al 7 agosto, La Quintana di Ascoli Piceno, una delle più belle rievocazioni storiche d’Italia vi farà piombare in un mondo senza tempo!. La Quintana ricalca il percorso rituale delle antiche celebrazioni cittadine, descritte negli Statuti e nei documenti medioevali: il giuramento, la lettura del bando, la “mostra” del nuovo Palio e il corteo il giorno di S. Anna, in coincidenza con l’apertura delle feste patronali; le gare degli sbandieratori e degli arcieri; le feste nelle taverne di sestiere: Ascoli Piceno, città del travertino, capitale dei Piceni, sarà teatro di questa imponente rievocazione. Info e programma qui

Sempre fino al 7 agosto, un’altra rievocazione storica da non perdere è la Disfida del pallone col Bracciale a Treia (MC), chemette in gara i quartieri cittadini, ciascuno dei quali rappresenta un ceto sociale. Treia, situata a nord della Valle del Potenza è una città di antiche origini, se solo si pensa che fu la patria di Carlo Didimi, il più grande giocatore di pallone al bracciale, cantato da Leopardi nella lirica “A un vincitore nel pallone”. Durante la manifestazione, sono previste iniziative ed animazioni che renderanno la città ancora più interessante. Info qui

Musica celtica contemporanea, rievocazioni di battaglie, danze celtiche, giochi, fuochi e menhir animano lo spirito gallico del Montelago Celtic Festival a Serravalle di Chienti (MC) dal 4 al 6 agosto, una manifestazione tutta dedicata alla  musica e cultura celtica:  è  la festa fantastica della terra di mezzo e dell’altopiano di Colfiorito nell’Appennino Umbro-Marchigiano. Info qui

Montelago Celtic Festival

Montelago Celtic Festival © Foto Montelago Celtic Festival

Ad Arquata del Tronto (AP), si celebra il 19 agosto la Discesa della Regina Giovanna: una rievocazione storica in cui si rievoca la presenza ad Arquata, nel XV secolo, della Regina del Regno di Napoli Giovanna d’Angiò. La castellana, infatti, avrebbe soggiornato nella Rocca per ben 15 anni (1420-1435). I figuranti, che fedelmente indossano costumi medievali, discendono dalla fortezza della Rocca fino in paese, dove si svolge un lauto banchetto allietato da balli e giochi di strada. Il corteo è composto, oltre che dall’immancabile Regina, da soldati, arcieri, paggi, dame, sbandieratori, pastori e giullari, ed è altresì accompagnato dal rullo dei tamburi che, sovrastati dallo squillo delle trombe medievali, ricreano un’atmosfera davvero suggestiva, capace, per una notte, di riportarci indietro di 1000 anni. Info qui

 Ad Urbino tornano i fasti del Rinascimento con la Festa del Duca dal 13 al 15 Agosto. Nella monumentale cornice tra il Duomo e il Palazzo Ducale, la città si anima di botteghe antiche: dal fabbro al lavoratore del cuoio, dai miniaturisti al battitore della moneta  e per l’occasione verrà ribattuto il Picciolo, unica moneta mai battuta a Urbino. Il cuore della Festa è rappresentato, come ogni anno, da cortei di figuranti, musicisti con tamburi e  arcieri,  la fiera-mercato con spettacoli e locande con prodotti tipici locali. Info qui

 

Festa del Duca, Urbino

Festa del Duca, Urbino © Foto Paolo Mini

Da non perdere è il Torneo Cavalleresco Castel Clementino a Servigliano (FM), dal 12 al 21 agosto. Questo borgo del fermano con una struttura illuministica, ospita sfilate, esibizioni di “Alfieri e Musici”, spettacoli di giocoleria e giochi storici fra le contrade. Il corteo con oltre 300 figuranti propone un’escursione unica ed affascinante nella storia del costume italiano. Gli stupendi abiti realizzati dalle sartorie locali sono riproduzioni fedelissime dei modelli tratti dai dipinti dei maestri dell’epoca quali: Crivelli, il Ghirlandaio ed altri. Dopo il sontuoso corteggio e lo spettacolo degli sbandieratori la manifestazione propone la Giostra dell’anello fra i cavalieri rappresentanti dei rioni. L’evento si terrà nella città di Servigliano che, con il territorio collinare tra i 176 e i 444 metri di altitudine, viene definita il piano degli Appennini. Info e programma qui

Si ripiomba nel periodo storico più affascinante e misterioso con Medievalia nel borgo medievale di San Ginesio (MC), dal 10 agosto e il 15 agosto. Questa affascinante rievocazione storica sanginesina, si apre con la battaglia della Fornarina prevista per il 6 agosto, suggestiva rivisitazione in cui si richiamano i fatti d’arme del 1377. Le quattro contrade del paese si scontrano nel tiro con la balestra, nel tiro con l’arco, nella corsa, nella spada e nella giostra dell’anello. Info qui

Medievalia, San Ginesio © Studio Immagine

Medievalia, San Ginesio © Studio Immagine

Il fascino del Medioevo si rivive anche a Castignano (AP) dal 16 al 20 agosto con Templaria Festival: teatro, musica, mostre, convegni, ma anche banchetti, taverne con menù medievali, botteghe d’artigiani. Camminare per le vie del centro storico, nei giorni della manifestazione, significa ripercorrere la storia dei Templari che permea ogni pietra e si percepisce nelle tante suggestioni del luogo; significa riappropriarsi della propria memoria per rendere comprensibile e concreto un patrimonio culturale per troppo tempo rimasto nell’oblio. Info e programma qui

La corsa al galoppo lungo la via del mare tra le Contrade per la conquista del Palio faceva parte delle manifestazioni con le quali, fin dal 1182, si onorava a Fermo la patrona Maria Assunta in cielo, con lo storico corteo dell’Assunta che vede la partecipazione delle 10 contrade del paese. Anche quest’anno, si ripropone questo evento la Cavalcata e Palio dell’Assunta il 14 e 15 agosto un ricco corteggio di 650 figuranti delle Magistrature cittadine e delle dieci contrade fa da cornice alla spettacolare “Tratta dei “bàrberi”. Da non perdere, le degustazioni di piatti tipici fermani preparati dalle Contrade e tutti i soggetti che animeranno il borgo medievale. Info qui 

Cavalcata dell'Assunta, Fermo © Cavalcata dell'Assunta

Cavalcata dell’Assunta, Fermo © Cavalcata dell’Assunta

Un’antica festa popolare farà rivivere l’atmosfera storica nel comune di Filottrano (AN) con la Contesa dello Stivale, dal 4 al 7 agosto. Lo scopo della rievocazione è valorizzare gli aspetti delle vicende filottranesi, recuperando costumi, colori e nomi appartenuti al passato e facendo rivivere nel paese l’atmosfera delle antiche contrade. Info qui 

Nella provincia di Pesaro e Urbino, immersi nella magica cornice della Rocca di Mondavio, torna il 13 agosto la tradizionale Caccia al cinghiale che rievoca l’arrivo nel borgo di Giovanni Rovere per la presa di possesso del Vicariato, dono del Papa Sisto IV in occasione delle nozze con Giovanna Feltria figlia di Federico da Montefeltro. Protagonisti assoluti della manifestazione saranno gli Arcieri ed i Balestrieri che ricordano la Brigata Feltria, compagnia militare al servizio dei condottieri Federico da Montefeltro e Giovanni della Rovere, oltre che le Ancelle – le quali propongono animazioni e giochi che si svolgevano di solito nelle Corti Rinascimentali – e i musici, i quali eseguono brani e squilli, rielaborazioni di componimenti rinascimentali. Info qui

Tra le feste religiose vi segnaliamo la Festa del Covo a Campocavallo di Osimo fino al 7 agosto. La Festa del Covo (in dialetto osimano la Festa del Cóu) è un avvenimento a sfondo religioso che si tiene ogni anno la prima domenica di agosto nella frazione di Campocavallo di Osimo. Il covo, espressione della cultura contadina che caratterizza tutto il territorio comunale di Osimo e dei comuni vicini, è un carro che presenta sempre una costruzione realizzata interamente con spighe di grano dai contadini del luogo. Ogni anno viene realizzato un covo differente, che rappresenta una nuova immagine religiosa (chiese, santuari, luoghi di culto). Info qui

Per gli amanti del tradizioni popolari, da non perdere è Terranostra Festival Internazionale del Folclore ad Apiro (MC), dall’8 al 15 agosto.Per una settimana il borgo medievale si prepara, come ormai da tradizione, ad accogliere gruppi folcloristici provenienti da ogni angolo del mondo. Dopo la presentazione che si svolge durante il primo giorno del Festival, i gruppi si esibiscono alternativamente nel comune e nei paesi limitrofi per allietare e divertire il folto pubblico composto da grandi e piccini. Info qui 

Festa del Covo a Campocavallo di Osimo Festa del Covo a Campocavallo di Osimo

Festa del Covo a Campocavallo di Osimo

Un po’ di gusto

Le Marche con le colline armoniose sono sinonimo di buon vino, nel mese di agosto in questa terra fertile si rende omaggio al nettare degli dei! Partiamo da Serrapetrona (MC) con la Sagra della Vernaccia, dall’11 al 14 agosto. L’evento di grande rilievo è rivolto a coloro che vogliono degustare deliziosi piatti tipici abbinati alla Vernaccia di DOCG di Serrapetrona. Questo storico appuntamento si tiene oramai da oltre cinquant’anni presso la piazza del paese. L’evento è caratterizzato da cene nel centro cittadino, intrattenimento musicale, mercatino artigianale artistico e, ovviamente, possibilità di degustare la Vernaccia di Serrapetrona Docg e il Serrapetrona Doc, veri e propri prodotti d’eccellenza del territorio. Info qui

L'uva della Vernaccia di Serrapetrona (MC)

L’uva della Vernaccia di Serrapetrona (MC)

Il centro storico di Staffolo (AN) sarà protagonista, come da tradizione, dell’evento che permetterà di valorizzare il vino tipico della zona con la celebre Festa del Verdicchio, dal 18 al 21 agosto. Il territorio di Staffolo si sviluppa fra il corso del Musone e quello dell’Esino ed è denominato il “Balcone della Vallesina”, data la posizione intermedia tra il Mare Adriatico e le montagne, in queste terre si coltiva l’uva pregiata per produrre il vino più premiato delle Marche. Info qui

A Loro Piceno (MC) da tanti anni si organizza l’evento che celebra il “Vino cotto”, un prodotto di antichissima tradizione che racconta la storia dei territori fermano, piceno e maceratese: le “Marche del sud” . Per tutto il borgo dal 18 al 21 agosto si diffonde un inebriante insieme di odori e sapori di questa nostra terra. La produzione di questa particolare varietà di vino consumato con il dessert, è ancora fortemente legata alla tradizione contadina, tramandata di padre in figlio nel corso dei secoli. Info qui

Passiamo dal vino alla buona cucina con la Sagra Nazionale delle Cozze e spaghetti alla marinara a Pedaso (FM), dal 12 al 15 agosto. Come da tradizione la manifestazione presenta stand gastronomici presso cui i mitili, ovviamente, sono protagonisti indiscussi, ma anche tanta musica e spettacoli dal vivo. Info e programma qui

Da leccarsi i baffi è la Festa del mare con Padellata Gigante dell’Adriatico Porto San Giorgio (FM),  per onorare al meglio uno dei beni più preziosi della cittadina marchigiana viene organizzata la squisita frittura di 10 quintali di calamaretti e sarde, cucinata come da tradizione nella famosa Padella Gigante dell’Adriatico e successivamente distribuita ai tanti partecipanti. Quella di quest’anno sarà la 45^ edizione, a dimostrazione di quanto questo evento sia radicato all’interno della tradizione marchigiana. Addirittura si fa risalire l’origine della sagra ad un fatto realmente accaduto nel lontanissimo 1975, quando i pescatori scioperarono per protestare contro gli elevati prezzi di grano e farina. Per far fronte a questa pausa, tuttavia, i pescatori decisero di unire le riserve alimentari di tutte le famiglie e di consumarle insieme sulla spiaggia. A tale scopo venne ordinata la costruzione, all’artigiano Tommaso Mostarda, di una enorme padella adatta a servire la moltitudine di paesani. Info qui 

proto san giorgio

La “città di travertino” si trasforma nella capitale dell’oliva tenera ascolana del piceno DOP con  Ascoliva Festival, dal 10 al 21 agosto. Nella suggestiva cornice di piazza Arringo ad Ascoli Piceno, il Villaggio dell’oliva ospita i produttori locali di oliva all’ascolana, con eventi culturali-gastronomici, musica ed incontri formativi sulle peculiarità di uno dei prodotti italiani più conosciuti al mondo. Oltre alle rinomate “Olive all’ascolana”, gli stand propongono piatti tipici del territorio, offrendo un’immersione a 360° nell’autentica cucina picena. Info qui

Sempre dedicata a questa prelibatezza a Monteprandone è prevista la 41° Sagra delle Olive all’ascolana dal 3 al 7 agosto. La manifestazione è un appuntamento che riesce sempre a catalizzare l’attenzione dei tantissimi appassionati di enogastronomia e dei turisti, anche stranieri, che desiderano assaporare i prodotti tipici del territorio piceno. Oltre alle olive, i visitatori potranno degustare i vini tipici delle cantine prandonesi o la birra cruda a caduta, il tutto allietato da musica dal vivo, spettacoli, intrattenimento e da animazioni per i più piccoli. Info qui

Le olive all'ascolana

Le olive all’ascolana

Gusto a volontà con la Festa della Crescia Fogliata a Fiuminata (MC) prevista per il 6 e 7 agosto, nell’alta Val Potenza, nella frazione di Pontile, viene organizzato un evento gastronomico che celebra un dolce tradizionale della cultura gastronomica marchigiana.  Si tratta della crescia fogliata anche detta “lurocciu”, derivato, forse, dal verbo “arrocciare”, cioè avvolgere la sfoglia intorno al ripieno fatto di frutta di stagione, come mele, fichi, noci, nocciole o mandorle, con le spezie e gli aromi: vaniglia, cannella, anice, limone grattugiato, rum. Possibilità di escursioni naturalistiche e di sport outdoor. Info qui

Concludiamo la carrellata di evcenti e sapori a Montelupone (MC), uno dei “Borghi più belli d’Italia”, dove viene organizzato Apimarche il 27 e 28 agosto, l’evento più dolce dell’estate che permette di conoscere il mondo delle api e degustare le tante varietà di miele prodotte con le fioriture primaverili ed estive 2016. I visitatori  a potranno gustare i piatti della tradizione preparati con le eccellenze agroalimentari locali e regionali. Info qui

Vuoi conoscere tutti gli eventi, città per città e giorno per giorno? Visita il sito Eventi Turismo Marche

 Info utili

 

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *