Sciare nelle Marche… tempo permettendo

Il bianco che ricopre tutto, a perdita d’occhio, l’atmosfera ovattata e soffice, uno scenario unico e incantevole fatto di stalattiti di ghiaccio e quel freddo che si contrappone al sole d’inverno. Sciare nelle Marche… tempo permettendo, ha un fascino particolare, perché nella nostra regione il territorio si stringe attorno alle tradizioni, con una miriade di piccoli borghi che si trasformano in paesi-presepe; la montagna attende le prime nevicate per ospitare grandi e piccoli nelle piste da sci, negli snow park e al caldo nei rifugi. Nelle Marche tutto è vicino, la visita di una città e dei suoi musei consente di programmare anche un tour nei borghi o in montagna, perché le distanze sono ridotte e le offerte turistiche permettono di soddisfare tutti. Facciamo un excursus delle località sciistiche con gli impianti di risalita, provincia per provincia.

Le stazioni sciistiche nelle Marche

Le stazioni sciistiche nelle Marche

Provincia di Macerata

1. Acquacanina – Piani di Ragnolo Ben quattro piste blu di sci di fondo per un totale di 25 km, che si estendono da 1.450 a  1.520 m slm. Acquacanina, unica pista da fondo permanente dell’Appennino Umbro-Marchigiano, è un rinomato centro turistico di sport invernali per lo sci di fondo sul Monte Ragnolo che dispone di cinque anelli di piste da fondo, di cui uno panoramico di km 7-9 chilometri. Per la particolare esposizione al vento è il posto ideale per gli appassionati di snowkite e per cani da slitta. Le piste sono sempre battute, sia per la tecnica classica sia per la tecnica moderna. Grazie alla sua posizione è una località piacevole e tranquilla da apprezzare durante l’anno da parte degli amanti delle passeggiate e delle escursioni. Info qui

2. Monte Prata di Castelsantangelo sul Nera – Castel Sant’Angelo sul Nera sorge nelle vicinanze delle sorgenti del fiume Nera. E’ un ottimo punto di partenza per le escursioni nel Parco dei Sibillini ed interessante per la sua offerta culturale di chiese e monumenti romanici. Gli impianti sciistici danno accesso a 5 piste, di cui una blu, tre rosse e una nera. La quota minima delle piste è di 1.550 m slm, la massima è di 1.850 m slm; una sciovia ed una seggiovia Valle dell’Angelo – Monte Prata che consente l’accesso a tutte le piste del Monte Prata (anche gli sciatori meno esperti possono prendere lo ski lift e scendere attraverso la pista Panoramica); un tapis-roulant per il campo scuola, snow park e Scuola Italiana Sci Monte Prata. Info qui

3. Pintura di BolognolaBolognola è uno dei più piccoli e più elevati comuni delle Marche (m 1.070), di origine medievale. Offre ai visitatori aria salubre e una natura incontaminata. Sotto la vetta più alta nel suo territorio, il Monte Rotondo, si apre l’inaccessibile forra dell’Acquasanta, con l’omonima e splendida cascata naturale. È una meta importante per gli sport invernali e molto attrezzata grazie alle tante sciovie, dotatata di piste di varia difficoltà. Qui si possono praticare numerose attività invernali e escursioni. Otto gli impianti sciistici con 6,5 km di piste (3 blu, 3 rosse e 2 nere). L’altezza varia da 1.050 m a 1.590 m. Per i più piccoli un Campo Scuola, ski lift e area dedicata per bob dei bambini. A Bolognola è possibile noleggiare sci e snow-board, mentre i professionisti possono ‘esibirsi’ nelle piste omologate Fisi per gare di gigante, super G e slalom. Info qui 

Snowpark di Pintura di Bolognola

Snowpark di Pintura di Bolognola

4. Sarnano – Sassotetto e Santa Maria MaddalenaSarnano è una delle più importanti stazioni sciistiche dell’Appennino Umbro-Marchigiano, sulla catena dei Monti Sibillini, che consente  di percorrere le piste anche dopo il tramonto. La zona di Sassotetto-La Maddalena offre impianti di risalita e piste di media difficoltà. Lo snow park Sassotetto-Maddalena, pensato per gli amanti dello snowboard, è suddiviso in aree di diversa difficoltà per dare la possibilità di divertirsi sia a principianti che ai più esperti. Lo snow park – raggiungibile con due diversi impianti – offre intrattenimento animato con dj set ed eventi dedicati al mondo dei freestyle. Gli impianti sciistici sono: Snow park Maddalena; 5 piste da discesa (di cui 1 pista nera, 3 piste rosse ed una blu) per un totale di 11,5 km di piste. Le piste si estendono dalla quota minima di 1.300 m slm a quella massima di 1.680 m slm; 9 impianti di risalita, skilift, piste-baby e annessi campi scuola, oltre a ben due Scuole di sci. La caratteristica di Sarnano sta anche nella possibilità di sciare in notturna: infatti è possibile slittare tra la neve illuminata dall’apposito impianto che assicura un fascino ulteriore agli amanti di questo sport invernale. Info qui 

Ussita © Comune di Ussita

Ussita © Comune di Ussita

5. Frontignano di Ussita  – Frontignano è una delle principali località sciistiche marchigiane dei Monti Sibillini che dista dal comune di Ussita solamente 9 chilometri e si allarga fino alle falde del Monte Bove sul quale si trovano le piste. La facilità con cui si raggiunge questa meta e la presenza di piste ben organizzate e curate permettono di trascorrere una splendida vacanza sugli sci. E’ possibile effettuare pattinaggio su ghiaccio, passeggiate con racchette da neve, piscina, tennis, oppure è possibile rilassarsi e riprendersi dalle fatiche della neve andando in biblioteca, al museo e perfino… in discoteca. La sicurezza è un altro fiore all’occhiello di Ussita, grazie all’associazione soccorritori piste da sci Marco Peda e al Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, che durante la stagione invernale operano nel territorio. Gli impianti sciistici sono dislocati sui due comprensori denominati Canalone (per i più esperti) e Saliere (per i principianti), per un totale di 11 piste, di cui 4 nere, 2 rosse e 5 blu, che si estendono per 14 km (quota minima 1.340 m slm, massima 1.980). Tra le 5 seggiovie spicca quella di Pian dell’Arco – Belvedere, che risulta essere l’impianto più moderno delle Marche. Completano l'”offerta” due sciovie e un tapis roulant, lo snow park, ben tre Gatti delle Nevi e due scuole di sci (Fanetti Sport e Scuola Sci Nazionale). Info qui 

6. Pattinaggio su Ghiaccio ad Ussita al Palazzo del GhiaccioParliamo ancora di Usssita, perchè qui che si trova uno dei pochi Palazzo del ghiaccio del centro Italia. E’ situato a valle, in una posizione panoramica sotto il Monte Bove, coperto e dotato di pista olimpionica (30×60 metri) con illuminazione artificiale in cui è ovviamente possibile noleggiare pattini, riprendere fiato al bar e farsi una bella doccia negli appositi spogliatoi. Insomma una struttura all’avanguardia adatta a tutta la famiglia, con un’ampia tribuna da cui ammirare e immortalare le performance migliori. Tre le attività che l’ice-palace marchigiano – caratterizzano in modo particolare da un ghiaccio di acqua purissima – permette di fare: pattinaggio artistico, hockey su ghiaccio e curling. Provare per credere!

A sinistra una escursione a Ussita (Foto Dino Mecozzi da Flickr), a destra il palazzo del ghiacco (Foto maire.teresa da Instagram)

A sinistra una escursione a Ussita (Foto Dino Micozzi da Flickr), a destra il palazzo del ghiacco (Foto marie.teresa da Instagram)

Provincia di Ascoli Piceno

1. Arquata del Tronto – Forche Canapine L’unico comune d’Europa compreso tra due parchi nazionali (quello dei Monti Sibillini e quello del Gran Sasso e Monti della Laga) si chiama Arquata del Tronto. Qui gli impianti sciistici di Forca Canapine (1.541 m slm) si trovano a ridosso del confine tra Marche e Umbria. Ha un eccezionale valore ambientale la località Forca di Presta che sorge a 1.550 m slm ai piedi del Monte Vettore e che divide le due regioni. Nella stagione invernale lo scialpinismo è uno sport praticabili grazie ai 16 km di piste e ai moderni impianti di risalita; 16 le piste di varia difficoltà (10 piste rosse, 3 blu, 3 nere) compresi tra il Monte Cappelletta, Colle Cascina e Colle Saliere, per un totale di ben 16 km “arricchiti” da Campo Scuola, ski lift, tapis roulant, noleggio di sci, racchette e scarponi e Scuola di sci a Forche Canapine. Info qui

2. Monte Piselli – Ascoli PicenoGli impianti sciistici del Monte Piselli, situati sul versante settentrionale della Montagna dei Fiori, inserita nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, sono localizzati geograficamente fra le Province di Ascoli Piceno e Teramo (Valle Castellana / Civitella del Tronto) e distano circa 20 km dalla città di Ascoli Piceno. La stazione sciistica dispone di due impianti di risalita e di cinque piste di discesa per un totale di 4 km di piste (di cui 3 piste rosse, una pista verde ed una nera). E’ presente anche la seggiovia, due tapis roulant e, presso la località di S. Giacomo, un nuovo Campo scuola. Info qui 

Panorama dei monti della Laga dal rifugio Colle le Cese © Eleonora Organtini

Panorama dei monti della Laga dal rifugio Colle le Cese © Eleonora Organtini

Provincia di Pesaro Urbino

1. Frontone – Monte CatriaIl “re” dello scii pesarese è sicuramente il Monte Catria, a Frontone, un piccolo comprensorio sciistico, con neve garantita per buona parte dell’anno, nel cuore dell’Appennino Umbro-Marchigiano e ad una manciata di chilometri dalle cittadine di Cagli e Pergola. La stazione è in posizione tranquilla a 1.400 metri di altitudine, ed è possibile raggiungere le pendici del Monte Acuto grazie alla telecabina. La discesa fuoripista è lunga 6 km, immersi nelle piste contornate da faggeti che sono adatte sia a principianti che esperti. Per allietare le giornate “in bianco” è consigliabile una visita al rifugio La Cupa delle Cotaline, dove si potranno degustare le migliori specialità locali oltre che pernottare. Il comprensorio sciistico del Monte Catria è ideale per le famiglie e gli appassionati di ogni età, grazie ad un’area sciabile di circa 9 Km servita da un skilifit, manovia e nastri trasportatori per il Campo Scuola. Un nuovissimo Kinderland attende i più piccoli con un’area delimitata e servita da un tapis roulant per giocare e scivolare con i bob, mentre i ‘freerider’ potranno trovare un vero e proprio paradiso. Per gli amanti dei fuoripista tante possibilità sia in quota che lungo i 6 km del fondovalle che interseca tanti sentieri percorribili con gli sci larghi ai piedi. Tra i servizi troviamo la funivia e, per gli amanti della bicicletta, il Catria Bike Park è molto attrezzato. Info  qui

Frontone, Monte Catria

Frontone, Monte Catria

2. Montecopiolo – Eremo Carpegna e VillagrandeMontecopiolo è compreso nell’area del monte Carpegna e fa parte del comprensorio del Parco Regionale Sasso Simone e Simoncello. Due sono le località sciistiche: Eremo Monte Carpegna e Villagrande, dove sono presenti tre moderne sciovie con vaste piste da sci. La località è meta dei deltaplanisti e amanti del parapendio. Gli impianti sciistici sono dislocati su 11 piste da sci, facili o di media difficoltà; la quota minima delle piste è di 915 m slm, la massima 1.400 m; è presente uno snow park, due anelli per lo sci di fondo, una pista bob e slitte, un Campo Scuola per sci e snowboard a Villagrande innevato artificialmente, 3 sciovie, una seggiovia sul Monte Carpegna, 2 tappeti mobili, un impianto di innevamento artificiale, una pista seggiovia illuminata; 5 battipista e una Scuola Italiana di Sci Alto Montefeltro. Info qui

Eremo Monte Carpegna - Foto by www.eremomontecarpegna.it

Eremo Monte Carpegna – Foto by www.eremomontecarpegna.it

3. Piobbico – Monte NeronePiobbico è situata sull’area del Monte Nerone, massiccio che raggiunge fino ai 1525 m slm e che pertanto rientra tra le più alte vette dell’Appennino Umbro-Marchigiano. L’omonima stazione sciistica, situata sul versante nordest del monte, è costituita dalla Sciovia del Mandrione. Gli impianti sciistici sono dislocati su 5 piste per un totale di oltre 6 km, di cui 2 piste blu e 3 rosse. E’ presente una sciovia, uno skilift, uno snowpark per gli appassionati dello snowboard nell’area adiacente le piste da sci, un Campo Scuola nelle vicinanze del Rifugio Corsini e diversi impianti di innevamento artificiale. Info qui

Monte Nerone © Sciovie Monte Nerone

Monte Nerone © Sciovie Monte Nerone

Info utili

Consulta sul sito ufficiale del Turismo la sezione dedicata a Marche d’Inverno

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *