RisorgiMarche, la musica della rinascita

La celebrazione di una rinascita, il primo passo per un nuovo inizio, un inno alla speranza… Tutto questo e molto, tanto di più è RisorgiMarche, il festival di solidarietà per la rinascita delle comunità colpite dal sisma ideato e promosso da Neri Marcorè. 13 suggestivi luoghi delle Marche faranno da palcoscenico, dal 25 giugno al 3 agosto 2017, a 14 grandi interpreti della musica italiana che animeranno il paesaggio delle Marche per un festival completamente gratuito e a basso impatto ambientale. L’attore marchigiano, che mantiene da sempre forti legami con la sua terra, confessa di aver pensato da subito a quale tipo di sostegno dare ai territori colpiti dal sisma attraverso un’iniziativa che fosse in grado di abbracciare tutte le comunità interessate.

RisorgiMarche vuole proprio rappresentare questo: un abbraccio collettivo con il quale le migliaia di persone coinvolte potranno entrare in contatto con i territori feriti e con le comunità marchigiane colpite duramente dalle scosse sismiche.

Ha cominciato a prendere forma e corpo l’idea di un festival diffuso nel territorio che potesse richiamare gente da tutta Italia, e magari stranieri, ed è stato naturale pensare al coinvolgimento di artisti di grande levatura, amici di comprovata sensibilità e generosità – tant’è che hanno aderito immediatamente – che rappresentano il cuore di RisorgiMarche. (Neri Marcorè)

Artisti e date dei concerti

Grandi nomi ed eccezionali interpreti della musica italiana hanno aderito gratuitamente al festival, richiamati da un profondo senso di solidarietà ed empatia con il progetto. Contattati personalmente da Marcorè hanno mostrato da subito una grande generosità accettando di prestarsi ad una causa così importante. Le parole di Niccolò Fabi, presente al lancio ufficiale del festival, lo confermano:

“raramente suonare ha così senso”.

 

Di seguito trovate i nomi dei musicisti coinvolti e date e luoghi dei concerti:

conercti risorgimarche 1

Niccolò Fabi, Malika Ayane, Diana Lou, Ron, Enrico Ruggeri e Paola Turci. Foto dal sito ufficiale di RisorgiMarche

Domenica 25 giugno 2017 Niccolò Fabi e Gnu Quartet a Spelonga (Arquata del Tronto, AP)

Venerdì 7 luglio 2017Malika Ayane a Domus San Bonfilio (Cingoli, MC)

Sabato 8 luglio 2017 Daiana Lou a Propezzano (Montegallo, AP)

Domenica 9 luglio 2017Ron a Pintura di Bolognola (Bolognola, MC)

Mercoledì 12 luglioEnrico Ruggeri a Campolungo (Amandola, FM)

Giovedì 20 luglio 2017Paola Turci a Piani di Ragnolo (Fiastra/Sarnano MC)

concerti risorgimarche 2

Bungaro, Samuele Bersani, Daniele Silvestri, Fiorella Mannoia, Luca Barbarossa, Brunori Sas, Max Gazzè e Francesco De Gregori. Foto dal sito ufficiale di RisorgiMarche

Domenica 23 luglio 2017Bungaro a Monte Rocca Colonnalta (San Ginesio, MC)

Martedì 25 luglio 2017Samuele Bersani al Pian Dell’Elmo (Apiro, MC)

Giovedì 27 luglio 2017Daniele Silvestri a Rubbiano (Montefortino, FM)

Domenica 30 luglio 2017Fiorella Mannoia e Luca Barbarossa a Morro (Camerino, MC)

Lunedì 31 luglio 2017Brunori Sas a Foce (Montemonaco, AP)

Mercoledì 2 agosto 2017Max Gazzè all’ Altopiano di Montelago (Sefro, MC)

Giovedì 3 agosto 2017Francesco De Gregori con FORM e Gnu Quartet a Macereto  (Visso, MC)

Tutti gli aggiornamenti tecnici e le informazioni sulla viabilità e sulle modalità di accesso alle aree concerto verranno pubblicate nei prossimi giorni sul sito RisorgiMarche.

I palcoscenici naturali delle Marche 

Il territorio e gli splendidi panorami delle Marche saranno il perfetto scenario  del festival perché uno dei suoi cardini è il basso impatto ambientale e il contatto diretto con la natura. Tutti i concerti avverranno in acustica, senza palchi né apparecchiature (l’energia per la strumentazione sarà garantita da accumulatori), rispettando al massimo la natura incontaminata dei luoghi. L’inizio di ogni esibizione è prevista infatti per le  17.00, proprio per utilizzare la luce solare e ridurre al minimo i consumi di luci artificiali. In questa ottica i mezzi a motore verranno lasciati a debita distanza e i luoghi dei concerti saranno raggiunti a piedi, riscoprendo lo slow living della cultura marchigiana, assaporando il piacere di camminare e condividere insieme alle altre persone l’esplorazione dei territori attraversati. 

visso santuario di macereto ignacio maria coccia

Il Santuario di Macereto di Visso, uno dei siti dei festival. Foto ©Ignacio Maria Coccia

I palcoscenici naturali offrono inoltre un duplice vantaggio: capienza illimitata e grande sicurezza perché luoghi aperti e senza barriere artificiali. Munitevi di coperte e cuscini per prendere posto sull’erba e non dimenticate di raccogliere tutte ma proprio tutte le cartacce e i rifiuti dei viveri che porterete con voi!  La grande sfida del festival è anche quella di lasciare i prati dei concerti puliti e immacolati, un punto al quale Neri Marcorè ha dichiarato di tenere particolarmente.
Il grande evento gratuito è stato pensato per spostare l’attenzione di tutta Italia sulle zone della regione ancora in difficoltà e di contribuire anche concretamente alla visibilità dei produttori locali e degli artigiani che hanno dovuto limitare o addirittura interrompere la propria produzione. I luoghi dei concerti saranno dunque valorizzati dalla presenza di stand e punti di ristoro in posti strategici, vicino ai comuni di riferimento o vicino ai parcheggi, dove sarà possibile acquistare prodotti enogastronomici e di artigianato locale.

nm-72_crediti foto Marco Biancucci.

Neri Marcorè ideatore e promotore del festival RisorgiMarche. Foto ©Marco Biancucci

Per tutti coloro che risiedono fuori dalle Marche e parteciperanno al festival QUI sono disponibili le indicazioni relative a alloggio, mezzi di trasporto e qualunque altra notizia utile a per il vostro viaggio nelle Marche.

Pronti a urlare tutti insieme RisorgiMarche!?! Buon ascolto!

Info utili

 


 

coophon risorgimarche

 

Il festival nasce da un’idea di Neri Marcorè in collaborazione con il direttore esecutivo del Festival Giambattista Tofoni, tutti gli artisti si esibiranno gratuitamente durante i concerti. Con il sostegno di Regione Marche, la collaborazione di IMT, Consorzio Tutela Vini Piceni e Food Brand Marche, la produzione di TAM. Cooperano con RisorgiMarche: Protezione Civile Marche, Parco Nazionale dei Monti Sibillini, AMAT e i comuni di Amandola, Arquata del Tronto, Bolognola, Camerino, Cingoli, Fiastra/Sarnano, Montefortino, Montegallo, Montemonaco, San Ginesio, San Severino Mache , Sefro, Visso. Partecipano il MIBACT, SIAE e BMW. Partner del festival FABER. Media partner Radio 2. Con il patrocinio di Touring Club Italiano, si ringrazia FBT.

Ti potrebbe interessare anche...

4 thoughts on “RisorgiMarche, la musica della rinascita

  1. Salve, vi contatto perché gentilmente, volevo sapere come e se è possibile, partecipare con il mio LEMONBAR, al tour di RisorgiMarche, per far cocktail e granite. Mi dispiace, sicuramente vi dovevo contattare prima, ma me ne sono accorto soltanto ora, e visto che sono di Osimo e disto pochi km. dai luoghi dove si svolgeranno i concerti, specialmente per la prossima data (CINGOLI), mi farebbe molto piacere partecipare.
    Aspettando una vostra risposta, vi mando i più cordiali saluti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>