La riviera fermana: mare, shopping e borghi senza tempo

La bella stagione è arrivata ed è ufficialmente ora di pensare alle vacanze. Se anche voi sognate rinfrescanti bagni al mare, intere giornate di relax stesi al sole, passeggiate sulla sabbia e cene sulla spiaggia siete nel posto giusto perché stiamo per suggerirvi una meta estiva da non farvi sfuggire che unisce il mare alla shopping-mania! Si tratta della verde Riviera Fermana con le sue spiagge di sabbia finissima lambite da un mare trasparente e dalle vicine colline puntellate da borghi incantevoli affacciati sul mare. Qui siamo nel paradiso dello shopping con le più qualificate aziende produttrici di scarpe e gli outlet più forniti, più eleganti e soprattutto più convenienti. Cosa aspettate? È ora di fare le valigie, #destinazionemarche vi aspetta!

Porto-Sant'Elpidio-aquiloni-002

Cosa troverete se verrete in vacanza nella riviera fermana?

1. Mare da bandiera blu 

25 chilometri di costa con fondali quasi sempre bassi, spiagge curate, stabilimenti balneari, spiaggia libera e aree attrezzate per lo sport e il gioco senza dimenticare le piste ciclabili da percorrere ammirando un panorama meraviglioso. Pedaso, Lido di Fermo, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio hanno ricevuto anche quest’anno l’importante riconoscimento della bandiere blu. Scopriamole insieme!

Porto San Giorgio: il porto tra i più grandi della costa 

Porto-San-Giorgio-rocca-001

“I marchigiani doc lo chiamano semplicemente Lu Portu, ricordando la storia ma anche il presente perché il suo porto resta tra i più grandi della costa.” Porto San Giorgio era in passato il porto di Fermo; oggi è una bella località balneare dalla spiaggia di sabbia con un lungomare arricchito di palme centenarie e un tripudio di ville Liberty ed edifici storici di grande bellezza. Dalla spiaggia vale la pena addentrarsi fra le viuzze del “Castello”, il centro antico circondato da torri meralte e ammirare le testimonianze del ricco passato di questa città come la splendida Rocca Tiepolo, fortezza costruita nel 1200 per difendersi dai pirati che oggi è un meraviglioso teatro all’aperto, l’arco gotico del castello medievale, numerose costruzioni ottocentesche tra cui il Teatro. Dal teatro si può giungere alla magnifica Villa Bonaparte, costruita da Girolamo Bonaparte per la moglie; la villa è oggi privata, aperta solo in particolari occasioni. Non potete lasciare Porto san Giorgio senza aver assaggiato il tipico brodetto ed esservi fermati nei bar per giocare a Trucco, il gioco di carte dei marinai.

Brodetto sangiorgese - Foto di @panguizzo da Instagram

Brodetto sangiorgese – Foto di @panguizzo da Instagram

Porto Sant’Elpidio: per gli appassionati di shopping

Porto-Sant'Elpidio-Spiaggia-001 foto di (G.Capancioni)

Siete appassionati di shopping? Da Porto San Giorgio potete raggiungere Porto Sant’Elpidio in bicicletta, percorrendo i 7 chilometri di pista ciclabile. Questo borgo, altra bandiera blu delle Marche è un noto centro calzaturiero dove potrete dare sfogo alla vostra shopping-mania nei tanti outlet e negozi dove acquistare scarpe di grande qualità. Una curiosità? Questa è la zona di Armando Di Rocco, l’autore della scarpa più grande del mondo e l’artigiano personale delle scarpe di George Clooney! Da sempre il mare qui è l’anima della città ma vi consigliamo anche di incamminarvi nel cuore del paese e di visitate Villa Baruchello: la villa settecentesca con il suo bosco ospita manifestazioni e mostre in diversi periodi dell’anno e l’antica Torre dell’Orologio, simbolo della città.

La scarpa più grande del mondo a Porto Sant'Elpidio

La scarpa più grande del mondo a Porto Sant’Elpidio

Pedaso: per gli amanti di immersioni e pesca subacquea

faro pedaso

Se amate le immersioni e la pesca subacquea Pedaso, con la sua acqua trasparente ricca di flora e fauna marina è ciò che fa per voi! Il piccolo comune, a 15 km a sud di Fermo, si allunga dal mare fino ai colli, dove si possono fare lunghe passeggiate e godersi il magnifico panorama in qualsiasi stagione. Dai pendii del borgo spuntano la “Chiesolina”, una deliziosa chiesetta settecentesca, l’osservatorio astronomico sul Monte Serrone ed il faro, simbolo della Pedaso marinara, che ospita in estate suggestivi concerti. Curioso è il bel “Lungomare dei cantautori”, al quale si accede attraverso diversi sottopassaggi intitolati appunto a diversi cantautori del nostro secolo. Se capitate in questo delizioso centro in agosto non perdete la sagra delle cozze organizzata da decenni.

Lido di Fermo: circondato di verdeggianti colline

marina plamense danny_vero

Marina Palmense di @danny_vero da Instagram

La bella città di Fermo, situata sulla cima di un colle nei pressi del fiume Tenna, presenta un litorale circondato da verdeggianti e rigogliose colline. Tra il verde delle pinete e dei palmizi secolari sorgono delle belle ville e delle strutture di accoglienza turistica a Marina Palmense, Marina di Altidona e Marina di Campofilone.

2. Alla scoperta di borghi senza tempo

Dopo un bagno di sole e di mare non lasciatevi sfuggire una visita agli splendidi borghi collinari della zona. Il suggestivo centro di Torre di Palme è un fantastico balcone panoramico posto sulla cima di un colle. Lasciatevi incantare dal fascino del Medioevo che domina sul mare. Visitate le chiese, i palazzi e le antiche vie e fermatevi per una romantica cena con vista mare.

torre di palme (2)

Altidona è un altro bellissimo borgo che con le sue antiche mura castellane sorge sull’alto di un colle. Campofilone è interessante per i notevoli resti delle mura di cinta, le tipiche vie coperte con volte a botte o a crociera e i succulenti Maccheroncini, una particolare pasta all’uovo che si caratterizza per la sottigliezza dei fili lunghi e fini. Secondo la leggenda popolare la tradizione del maccheroncino risale al 1400 e i primi documenti si riferiscono alla pasta come ai “capelli d’angelo, così sottili da sciogliersi in bocca”.

Campofilone-Maccheroncini-002

Poco lontano potete raggiungere il borgo medievale di Massignano con i suoi palazzi gentilizi, il Teatro Comunale e il documentato Museo di Arte Sacra.

3. Lo shopping tour degli outlet del fermano

Qui vi trovate nel paradiso dello shopping, soprattutto per quanto riguarda le calzature! Giovanni Boccaccio, nel lontano ‘300, narrava che le scarpe prodotte dagli artigiani fermani erano richieste non solo in tutta Italia, ma anche nei Paesi Balcanici. Ancora oggi le aziende calzaturiere del fermano mantengono inalterato il carattere artigianale che contraddistingue il “Made in Italy” marchigiano e che lo rende riconoscibile in tutto il mondo. In questa zona sono presenti le più qualificate aziende produttrici di scarpe e gli outlet marchigiani sono ritenuti i più forniti, i più eleganti e soprattutto i più convenienti. Si possono distinguere tre principali zone che hanno portato il distretto calzaturiero fermano al successo e non solo a livello nazionale: il territorio di Montegranaro, considerato il principale polo per la produzione di calzature da uomo, quello di Monte Urano, conosciuto soprattutto per le calzature da bambino e quello di Porto Sant’Elpidio per le scarpe da donna. Ecco un itinerario che vi suggeriamo che attraversa: Porto Sant’Elpidio – Casette d’Ete – Sant’Elpidio a Mare – Monte Urano – Monte San Pietrangeli – Montappone.

PicMonkey Image

Foto di Vatinee Suvimol

A Porto Sant’Elpidio potete trovare outlet di grandi marchi, quali ad esempio: Loriblu, Ixos, Spaccio Pennesi, Norma J.Backer, Icone, Malloni, ecc. A Casette d’Ete, una frazione del fermano, dove l’attività calzaturiera artigianale è da sempre di grandissimo richiamo, potete acquistare in numerosi outlet e punti vendita rinomatissimi come ad esempio uno dei tre stabilimenti della Tod’s con uno spaccio aziendale. A Sant’Elpidio a Mare potete trovare altri grandi marchi come Prada, Le Silla, Debut, Botticelli, ecc. Monte Urano è la città per eccellenza della produzione di scarpe da donna con grandi firme come Gallucci, Kickers, Donna Serena. Monte San Pietrangeli si contraddistingue anch’esso per la presenza di vari importanti outlet del distretto calzaturiero, uno fra tutti Nero Giardini. Montappone è un grazioso paesino del Fermano, famoso in tutta Italia e non solo per la sua produzione di cappelli. Qui è infatti possibile visitare il Museo del Cappello, il quale raccoglie tutte le fasi della lavorazione e rappresentazioni singolari di cappelli di ogni tipo, da quelli storici, come quello indossato da Federico Fellini al cappello più piccolo, quello di una bambola, a quello più grande, l’eccentrico parasole largo due metri.

Info utili

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *