Giornate Fai di Primavera 2017: cosa vedere nelle Marche

Con la primavera torna uno degli appuntamenti più importanti del panorama culturale italiano, le Giornate del FAI (Fondo Ambiente Italiano) dedicate alla sensibilizzazione per la riscoperta del nostro patrimonio e alla raccolta pubblica di fondi. Sabato 25 e domenica 26 marzo le Marche vi aspettano con ben 64 beni aperti, 3.500 apprendisti ciceroni e 600 volontari che vi condurranno alla scoperta di tesori di arte e natura spesso sconosciuti, inaccessibili ed eccezionalmente visitabili con un contributo facoltativo.

Partecipare è semplicissimo! Date un’occhiata alla lista dei luoghi visitabili nelle Marche suddivisa per province (che potete scaricare qui), scegliete ciò che più vi incuriosisce e partite alla scoperta di questi tesori che vi verranno raccontati da “apprendisti ciceroni” giovani studenti che dopo essersi preparati con l’aiuto dei loro insegnanti e dei Delegati FAI, illustreranno ai visitatori gli aspetti storici ed artistici dei beni aperti.

Cosa vedere nelle Marche

Quest’anno nella lista dei luoghi visitabili c’è una grande eterogeneità di beni che segnano profondamente il paesaggio marchigiano e lo rendono unico, come pievi, palazzi, giardini, collezioni private, teatri, torri, archivi storici di aziende, aree protette“La scelta  è stata fortemente condizionata dai tragici avvenimenti subiti dalla regione, ma questo ha favorito un grande eclettismo nelle aperture dei beni – dichiara Alessandra Stipa, presidente FAI Marche -. Mai forse l’elenco dei beni da visitare nella nostra regione è stato tanto ricco ed articolato”. A seguire potrete sfogliare la gallery fotografica dei luoghi visitabili suddivisi per provincia e scaricare le informazioni dettagliate di ciascuno. Non ci resta che augurarvi un buon weekend di scoperta con il FAI!

Provincia di Ancona

Sono 20 i luoghi visitabili nella provincia di Ancona per le Giornate di Primavera del FAI. Sfogliate lo slide show per scoprirli tutti.  Scarica il pdf di tutti i luoghi visitabili nella Provincia di Ancona. 

  • Portonovo - Torre de Bosis
  • Ancona - Pinacoteca Civica Francesco Podesti
  • Ancona - Chiesa del Gesù
  • Corinaldo - Palazzo Brunori
  • Genga - Museo del territorio
  • Fabriano - Museo Diocesano e Pinacoteca Civica
  • Cupramontana - Grotte del Covento di Santa Caterina
  • Arcevia - Palazzo Pianetti Mannelli
  • Barbara - Feudo e castello, Chiesa di Santa Barbara
  • Jesi - Cartiera Albanesi
  • Osimo - Palazzo Hercolani Fava Simonetti
  • Osimo - Villa Tuzi Gallo
  • Ostra - Palazzo Pericolo
  • Ostra Vetere- Chiesa di Sant'Antonio al Borgo
  • Offagna - Rocca medievale
  • Sassoferrato - Chiesa di San Michele Arcangelo e Rocca Albornoz
  • Senigallia - Piazza Garibaldi e sala delle medaglie a Palazzo Mastai Ferretti

Provincia di Pesaro Urbino Pesaro e Urbino

Sono 16 i luoghi visitabili nella provincia di Pesaro Urbino per le Giornate di Primavera del FAI. Sfogliate lo slide show per scoprirli tutti.  Scarica il pdf di tutti i luoghi visitabili nella Provincia di Pesaro Urbino

  • Fano - Biblioteca Federiciana
  • Fossombrone - Chiesa di San Carlo e Chiesa di San Filippo e Corte Bassa
  • Cagli - Santuario di Santa Maria delle Stelle
  • Fano - Chiesa di San Pietro in Valle
  • Pesaro - Cripta di San Decenzio
  • Pesaro - Giardini di Villa Guerrini
  • Pesaro - Palazzo Mazzolari Mosca
  • Pesaro - Palazzo Montani Antaldi
  • Pesaro - Villa Almerici
  • Piobbico - Chiesa di Santa Maria in Val d'Abisso
  • Piobbico - Mulino Vagnarelli
  • Urbino - borgo di Castel Cavallino e Pive di San Cassiano
  • Urbino - cappella musicale S.S. Sacramento
  • Urbino - Palazzo Odasi Bonaventura Casa della Poesia

Provincia di Fermo

Sono 11 i luoghi visitabili nella provincia di Fermo per le Giornate di Primavera del FAI. Sfogliate lo slide show per scoprirli tutti.  Scarica il pdf di tutti i luoghi visitabili nella Provincia di Fermo

  • Belmonte Piceno - Chiesa di Santa Maria in Muris
  • Belmonte Piceno - Chiesa del Santissimo Salvatore
  • Monteleone di Fermo - Chiesa della Misericordia
  • Belmonte Piceno - Museo Archeologico
  • Monteleone di Fermo - Torre Civica, Chiesa di San Marone e Palazzo Pascucci
  • Monteleone di Fermo - Palazzo Fabiani Simonelli
  • Fermo - Parco della Rimembranza
  • Fermo - Villa Bernetti
  • Fermo - Villa Vitali

Provincia di Macerata

Sono 2 i luoghi visitabili nella provincia di Macerata per le Giornate di Primavera del FAI. Sfogliate lo slide show per scoprirli tutti.  Scarica il pdf di tutti i luoghi visitabili nella Provincia di Macerata

  • Macerata - Villa la Pieve
  • Macerata - palazzo Bourbon del Monte

Provincia di Ascoli Piceno

Sono 14 i luoghi visitabili nella provincia di Ascoli Piceno per le Giornate di Primavera del FAI. Sfogliate lo slide show per scoprirli tutti.  Scarica il pdf di tutti i luoghi visitabili nella Provincia di Ascoli Piceno

  • San Benedetto del Tronto - Riserva naturale della Sentina
  • San Benedetto del Tronto - Torrione del Gualtieri
  • San Benedetto del Tronto - Museo delle anfore
  • San Benedetto del Tronto - Palazzina Azzurra
  • San Benedetto del Tronto - Chiesa di San Benedetto Martire
  • San Benedetto del Tronto - Palazzo Piacentini
  • Ascoli Piceno - Archivio storico Ditta Paoletti
  • Ascoli Piceno - Collezione privata di arte maiolica di Giuseppe Matricardi
  • Ascoli Piceno - Ex Cinema Olimpia
  • Ascoli Piceno - Mostra Archivio Storico Azienda Meletti
  • Ascoli Piceno - Museo dell'arte Ceramica
  • Ascoli Piceno - Teatro dei Filarmonici
  • Ascoli Piceno - Giardino di Villa Pacifici
  • Ascoli Piceno - Istituto Musicale Gaspare Spontini

Le Giornate sono aperte a tutti, ma un trattamento di favore viene riservato agli iscritti FAI – e a chi si iscrive durante l’evento – a chi sostiene la Fondazione con partecipazione e concretezza. A loro saranno dedicate visite esclusive, corsie preferenziali ed eventi speciali, perché iscriversi al FAI è un gesto civile e al tempo stesso un beneficio: conviene a se stessi e fa bene all’Italia.

logo-fai-e1458049904789Cos’è il FAI, Fondo Ambiente Italiano? È una fondazione culturale senza scopo di lucro che si occupa della tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e naturale dell’Italia attraverso il restauro e l’apertura al pubblico dei beni storico-naturalistici ricevuti per donazione, in eredità o comodato. Queste due giornate vi permetteranno di visitare luoghi spesso inaccessibili e di contribuire, nel vostro piccolo, attraverso l’iscrizione annuale o un’ offerta libera, a salvaguardare l’arte e il paesaggio italiano. Fino al 27 marzo è possibile anche donare 2 euro attraverso un sms al numero 45599.

Come ci si iscrive al FAI? La partecipazione alle giornate di Primavera è a offerta libera, ma che per chi volesse iscriversi al FAI il costo è di 39 euro l’anno. Con essa contribuirai alla salvaguardia dell’arte e del paesaggio italiano. Inoltre, per te un anno di sconti e vantaggi in tutta Italia grazie all’ingresso gratuito nei Beni FAI e a oltre 900 convenzioni attive con la tessera FAI, per vivere un anno speciale all’insegna della cultura. L’iscrizione al FAI è per un’idea: quella di un’Italia vincente! Tutte le info sull’iscrizione: qui.

Info utili

  • Sostieni la Fondazione con l’iscrizione, con un contributo facoltativo o, dal 13 marzo al 3 aprile, invia un sms o chiama il 45517 per la campagna di raccolta fondi “Insieme cambiamo l’Italia”
  • Le versioni i-Os e Android dell’APP FAI saranno scaricabili gratuitamente dagli store di Apple e Google. Facile e intuitiva, l’app geolocalizzata riconoscerà la posizione dell’utente e indicherà la mappa dei luoghi più vicini da visitare
  • Invitiamo tutti a diffondere in rete la notizia di questo evento utilizzando gli hashtag #giornatefai e #faicambiarelitalia.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>